30 maggio 2017
Aggiornato 09:00
Opere pubbliche

Piscina Rivetti, 50mila euro per eliminare le barriere architettoniche

Due rampe che consentiranno l’acceso all’esterno e all’interno della struttura a tutti. I lavori dovrebbero terminare in tempo per gli Special Olympics

L'esterno della Piscina Riv (© atheneumgroup.com)

BIELLA - Vale poco meno di 50 mila euro il doppio intervento che renderà la piscina Rivetti completamente accessibile ai disabili. La giunta ha approvato nella seduta di lunedì 10 aprile svoltasi al Piazzo il progetto esecutivo delle due rampe che collegheranno all'interno gli spogliatoi con la vasca e, all'esterno, il marciapiede di viale Maccallé con l'ingresso principale. Il primo lavoro ha un valore di 20 mila euro, il secondo di 29.200 euro.

In tempo per gli Special Olympics
«L'obiettivo» spiega l'assessore ai lavori pubblici Sergio Leone «è di avere la Rivetti senza barriere architettoniche in tempo per luglio, quando la città ospiterà i giochi nazionali Special Olympics che vedranno gare anche in piscina». Nei giorni scorsi la giunta ha approvato anche una delibera relativa alle nuove gradinate coperte dello stadio del rugby di via Salvo d'Acquisto, sempre con l'obiettivo di vedere l'opera completata per luglio.