24 giugno 2017
Aggiornato 12:30
Economia

L'acqua Lauretana cresce ancora: +13% nel 2016

Il fatturato tocca i 28 milioni di euro e la produzione sfonda quota 114 milioni di bottiglie. Non s’arresta la corsa del brand biellese, in positivo da 20 anni. E oggi passaggio a Tuttofood e Spazio Nutrizione

GRAGLIA – 28 milioni di euro di fatturato per una produzione pari a 114.056.000 bottiglie dell’acqua più leggera d’Europa. A pochi giorni dall’inizio di Tuttofood, Lauretana snocciola i numeri di chiusura del 2016, che segnano un doppio successo e incrementi a doppia cifra. Se rispetto al 2015 la produzione è salita di 10 punti percentuali, il fatturato ha fatto un balzo del +13%, suggellando un trend di crescita ininterrotta che prosegue da 20 anni. 

Lauretana supera il localismo e punta sull’export
Dietro al consolidamento della posizione di leader nel settore acquisita dall’azienda biellese si evince un duplice orientamento: se da un verso Lauretana continua a rafforzare la già solida rete distributiva interna, dall’altro punta forte sull’export. Il 2016 ha visto, accanto al rinnovo delle collaborazioni storiche per la distribuzione più capillare, la sigla di nuovi accordi con la GDO per la presenza sull’intero territorio nazionale in ipermercati e supermercati. Operazione che sancisce il definitivo superamento del localismo del brand. Sul versante esportazioni l’obiettivo è orientare la produzione e la logistica al soddisfacimento delle nuove frontiere del beverage internazionale: vedere alla voce Germania e Austria, in Europa, Medio Oriente e Far Eaxst. «Da paesi dove il consumo di acqua minerale è in crescita, come gli USA e la Cina, arrivano richieste non tanto per la massificazione della fornitura ma per una diversificazione mirata» spiega la direzione aziendale, che a completezza del quadro evidenza buone prospettive di crescita su tutti i mercati dell’Est del mondo.

Si rafforza il binomio acqua minerale e benessere
Dall’8 all’11 maggio, a Fiera Milano, Acqua Lauretana parteciperà a Tuttofood, la rassegna B2B di settore food e beverage più importante in Italia, piattaforma professionale di rilievo internazionale per le aziende che operano sul mercato interno o guardano all’export. Contestualmente il brand biellese sarà presente anche a Spazio Nutrizione L’evento, ospitato nell’area Expo e patrocinato dal Ministero della Salute, è un’occasione di dibattito scientifico e medico sulla sana alimentazione, che permetterà a Lauretana di confrontarsi con gli operatori della salute per evidenziare le caratteristiche uniche del prodotto e l’impegno nella direzione del bere consapevole.

Anno positivo per il beverage biellese
I risultati conseguiti da Lauretana nel 2016 si inseriscono in un contesto positivo per l’intero beverage biellese, che ha chiuso l’anno passato con un incremento dell’export pari al  +7,9%. Complici del risultato da un verso la sorprendente performance del +333% ottenuta sul mercato cinese e la ripresa del mercato russo (+32,1%). Sul fronte Ue l’incremento ha superato i 14 punti percentuali, lieve calo invece delle esportazioni verso gli US (-13,5). Tornando in ultimo a Lauretana non va dimenticato, anche sul fronte estero, il ruolo del brand nell’ambito dell’alta ristorazione grazie all’esclusiva bottiglia firmata Pininfarina, una presenza riconoscibile sulle tavole dei migliori ristoranti del mondo.

Nel video un'intervista di Paolo La Bua, di alcuni mesi fa, ad Antonio Pola (amministratore delegato dell'azienda)