23 giugno 2017
Aggiornato 10:30
Cronaca di Biella

Tenta di rubare nell'edicola di via Bengasi: arrestato

Manette per un torinese che, sabato, ha cercato di entrare nella rivendita. Scoperto dalla Polizia, ha pure aggredito gli agenti

BIELLA - Nella notte tra sabato e domenica, gli agenti della Polizia di Stato hanno arrestato per tentato furto aggravato e resistenza a pubblico ufficiale M.P. (43 anni, residente nel Torinese).

I fatti
Poco dopo la mezzanotte di sabato 6 maggio, una telefonata sulla linea "112" segnalava la presenza in via Bengasi di una persona che armeggiava nei pressi di un'edicola. Alla vista della pattuglia arrivata subito sul posto, l'uomo ha tentato di nascondersi al riparo di un'auto in sosta per poi tentare di scappare poco dopo. Raggiunto e bloccato in via Carso, l’uomo ha continuato ad opporre resistenza, trascinando gli agenti in una rovinosa caduta a terra.

L'arrestato
Poco dopo, l'uomo è finito in manette ed è stato sottoposto ad un controllo accurato. Il torinese, oltre ad indossare un paio di guanti, teneva con sé due coltellini multiuso mentre vicino all’auto dietro la quale aveva tentato di nascondersi, sono stati rinvenuti un piede di porco e una torcia. Gli agenti hanno quindi constatato sia l’effrazione della saracinesca dell’edicola sia la rottura del vetro interno che però, grazie all’applicazione di una pellicola con nastro adesivo, non era andato in frantumi. Terminate le formalità di rito, compreso il sequestro di tutto il materiale rinvenuto, l'uomo è stato accompagnato alla casa circondariale di Biella, in via dei Tigli