25 giugno 2017
Aggiornato 02:00
Cultura

Selvatica, si apre giovedì la rassegna cinematografica

Dal 18 maggio l'Auditorium di Palazzo Gromo Losa ospiterà le serate cinefile. Una serata dedicata al fotografo Marcello Libra scomparso recentemente

Una fotografia di Marcello Libra (© Ufficio Stampa Selvatica)

BIELLA – Una buona partenza per Selvatica. Arte e natura in festival, che il 5 maggio ha inaugurato tutte le principali mostre che quest’anno hanno cuore nei palazzi storici del Piazzo e al Museo del territorio biellese. Circa 1000 i visitatori che hanno già potuto ammirare i dipinti, le sculture e le splendide fotografie di natura esposte a Palazzo Gromo Losa, Palazzo Ferrero, Palazzo Lamarmora e al Museo, grande entusiasmo anche da parte delle scuole per le quali l’installazione di Stefano Bombardieri «Gaia e la balena» nella corte centrale di Palazzo Gromo Losa costituisce un’attrattiva irresistibile.

L'evento
Un ricco programma anche per gli eventi collaterali: in particolare questa settimana prenderà il via giovedì 18 maggio alle 21 la rassegna cinematografica collegata al Festival che avrà luogo nell’Auditorium di Palazzo Gromo Losa ad ingresso gratuito. Questo evento sarà dedicato alla memoria di Marcello Libra, fotografo free lance scomparso nel febbraio 2016 ed autore di una splendida mostra allestita a Palazzo Ferrero intitolata «I colori del bianco», uno sguardo inedito sui luoghi, i silenzi gelidi e gli animali dell’Antartide visitabile negli orari di apertura del Festival. La serata dedicata al suo ricordo si aprirà con la proiezione delle sue suggestive immagini per poi entrare nel «mondo selvatico» e nelle emozioni descritte dall’autore: il profumo dell’aria, il tepore delle prime luci dell’alba, il vento gelido del nord attraverso le immagini di Marcello raccontate da Ada Brunazzi, giornalista e fotografa, appassionata di natura e sport che nel corso della serata verrà presentato il libro «Ritratti selvatici, racconti in natura insieme a Marcello Libra». L’appuntamento si concluderà con «immagini selvatiche» presentate dai soci del Fotoclub Biella.

Marcello Libra
Fotografo per passione ed esperto di natura per mestiere Libra ha collaborato per sette anni come photo editor e inviato con la casa editrice White Star pubblicando numerosi libri di reportage di viaggio (Finlandia, Croazia, Danimarca, Repubblica Ceca, Vienna, Gerusalemme, Germania, Svizzera (pubblicato anche da National Geographic), archeologia (Petra splendori della civiltà Nabatea), e foto aerea (Torino e Piemonte emozioni dal cielo). Specializzato in fotografia naturalistica amava il comportamento animale nelle sue molteplici forme, ma non trascurava la fotografia paesaggistica. Particolarmente attratto dagli ampi spazi selvaggi, nelle sue foto ricercava le suggestive atmosfere create dalla luce e l’armonia nella composizione. Con le sue immagini raccontava una storia cogliendo il carattere e lo spirito di un luogo o di un animale selvaggio, per trasmettere il suo amore appassionato per una natura sempre più vulnerabile. Attraverso i suoi scatti, voleva condividere le sue esperienze e le sue emozioni cercando di rapire per un attimo la fantasia dell’osservatore. I suoi lavori hanno ricevuto riconoscimenti nei più importanti concorsi internazionali e sono stati esposti in Europa, Stati Uniti, Australia e India. Le sue foto sono vendute come stampe fine art e pubblicate dalle più importanti riviste e case editrici fra cui: National Geographic, Naturfoto, Nature’s Best, Le Figaro, Animan, Oasis, Natura. Il suo libro «I Colori del Bianco» è un viaggio nell’estremo nord e sud del pianeta alla scoperta di un candido mondo ricoperto di gelo e neve.