25 giugno 2017
Aggiornato 09:00
Biella

Giro d'Italia, l'indimenticabile impresa di Panichi

L'atleta è partito alle 9 da Piazza Martiri, raggiungendo il santuario intorno alle 15. La sua salita è stata salutata dai tantissimi appassionati che hanno seguito l'evento in rosa, con applausi e incoraggiamenti

BIELLA - La sua impresa è stata una delle più emozionanti dell'indimenticabile week-end in rosa, che ha baciato il Biellese. Ha raggiunto infatti il traguardo della salita Biella-Oropa, Luca Panichi, atleta disabile, travolto in auto il 18 luglio 1994, nel Giro dell'Umbria internazionale dilettanti. L'atleta, partito alle 9 da Piazza Martiri della Libertà, ha concluso l'impresa di arrivare al santuario di Oropa intorno alle 15. Il suo passaggio è sempre stato salutato dai tanti appassionati che hanno seguito l'evento.