26 luglio 2021
Aggiornato 22:30
Basket | A2 Gold

Angelico, sconfitta con onore

Troppo forte la capolista Verona. Finisce 69 a 62. Voskuil (17 punti) miglior marcatore.

VERONA - L’Angelico Biella non ripete il miracolo di coppa, perdendo in casa della capolista Verona, guidata dall’ex tecnico dei biellesi, Alessandro Ramagli. Finisce 69 a 62 per i gialloblù di casa, contro cui Infante e compagni sono riusciti a tenere botta solo a fasi alterne della partita. La Pallacanestro Biella ha praticamente sempre inseguito gli avversari, affidandosi soprattutto al tiro da tre punti, che però è mancato per tutta la serata (6 su 24 finale, pari al 25%). Troppo poco per avere la meglio dei veronesi, confermatisi squadra solida e ben attrezzata per sperare nel salto di categoria. Alla fine del primo tempo l’Angelico era sotto di 9 lunghezze (43-34). In diversi momenti i rossoblù hanno poi provato a rimontare ma la superiorità degli avversari è stata sempre incolmabile. Prossimo appuntamento in campionato per la squadra del presidente Massimo Angelico, domenica, in casa, contro l’Agrigento (Forum ore 18).

Tezenis Verona-Angelico Biella 69-62
Parziali: 17-13, 43-34, 56-44
Tezenis Verona: Umeh 21, Reati 5, De Nicolao 10, Boscagin 7, Bartolozzi 2, Ndoja 17, Mazzantini ne, Gandini 4, Giuri 3, Monroe ne. All.: Ramagli.
Angelico Biella: Chillo 5, Laquintana 6, Infante 10, Lombardi 7, Berti 2, Raymond 13, Voskuil 17, De Vico 2, Danna ne, Marzaioli. All.: Corbani.
Arbitri: Masi, Nicolini, Rudellat.