28 marzo 2020
Aggiornato 10:00
Oropa

Funivie, la Fondazione ci mette i soldi

Presto lavori e riapertura. D'Adamo: «Bene... Ma si lavora sempre in emergenza»

OROPA - Le Funivie d’Oropa riapriranno al più presto. Lo spettro di una chiusura per la stagione è stato scongiurato, con la solita disponibilità della Fondazione Cassa di Risparmio di Biella. Il presidente dell’ente, Luigi Squillario, infatti, dopo il forzato stop dell’impianto di trasporto del passato weekend ha contattato l’amministratore delegato delle Funivie e assicurato un aiuto di 13 mila euro. «Senza non avremmo potuto svolgere i collaudi necessari e quindi riaprire - spiega, soddisfatto, l’amministratore delegato, Gianni D’Adamo -. Ma va messo in evidenza che per raggiungere la cifra completa, noi abbiamo dovuto mettere altri 22 mila euro. Ora possiamo quindi contattare la ditta specializzata e aprire il cantiere dei lavori al più presto, sperando di non perdere troppi giorni».

RESTA IL CLIMA D'INCERTEZZA - «Il punto della vicenda resta però il clima d’incertezza in cui lavoriamo - aggiunge D’Adamo -. Questi lavori di manutenzione e di sicurezza sono solo uno dei tanti aspetti della gestione, che da tempo è problematica. E non si può pensare che sempre con interventi occasionali si possa amministrare e lavorare bene. Noi ce la mettiamo tutta per salvare la stagione ma spesso siamo soli. O quasi». L’obiettivo è riaprire l’impianto di risalita verso il lago del Mucrone entro il prossimo fine settimana.