26 ottobre 2021
Aggiornato 05:00
EuroChallenge

Bonprix, vittoria del cuore (81-77)

Forum inviolato. Rossobl¨, primi. Ora per˛ serve una vittoria per passare il turno.

BIELLA - Il cuore della Bonprix piega i giganti finlandesi del Ktp dopo una vera battaglia che ha appassionato i circa duemila tifosi del «Forum». E’ finita 81 a 77 per i rossoblù, primi nel girone. Biellesi quindi in corsa per il passaggio del turno nella prestigiosa competizione continentale EuroChallenge. Servirà però una vittoria in una delle due prossime difficili trasferte: contro il Le Mans o l’Anversa. Impresa difficile ma per nulla impossibile per un gruppo che questa sera ha mostrato ancora una volta di avere risorse psicologiche fuori dal comune. Sotto nel punteggio per lunghi tratti dell’incontro, Infante e compagni sono infatti riusciti nell’ultima frazione ad agguantare gli avversari e poi a superarli nelle concitate ultime battute.

MIGLIORI IN CAMPO VOSKUIL E LAQUINTANA - Una vittoria frutto del grande carattere del gruppo di coach Corbani, capace di dare spazio a tanti giovani che l’hanno ben ripagato in termini di generosità. Uno su tutti, Marzaioli, sempre più utile alla causa. Migliori in campo, comunque, come ormai succede da tempo, Voskuil e Laquintana. I due hanno garantito punti e personalità per tutto l’arco della gara, che ha confermato l’imbattibilità casalinga della Bonprix. I finlandesi devono, da parte loro, recriminare sul fatto di non aver chiuso il match quando avevano una decina di punti di vantaggio, tenendo spesso in panchina l’ottimo Jefferson. Ora la Pallacanestro Biella giocherà domenica, in campionato, con il Casale, in trasferta.

LE PAGELLE
- Laquintana 8.
Gioca alla grande. Spesso giganteggia. Il suo livello è ormai quello europeo.
- Lombardi 6. Una schiacciata da Nba, come ha dimostrato di saper fare contro chiunque. Ma contro i muscoli dei finlandesi spesso non ha trovato gli spazi giusti.
- Raymond 8. Un finale di partita memorabile. S’è caricato la squadra sulle spalle, segnando canestri decisivi.
- Infante 7. Il solito leone di coppa. Encomiabile.
- Voskuil 7. Peccato il fallo tecnico preso per proteste nel secondo quarto, che poteva costare carissimo alla squadra. Ma in attacco è sempre stato terribile. Segna dall’inizio alla fine.
- Chillo 6. Segnali di progressi.
- Berti 5. In difficoltà ad entrare in partita.
- De Vico 7. Non perfetto ma presente, sia in attacco sia in difesa. Deve chili, centimetri ed esperienza a diversi avversari diretti. Ma spesso non si vede.
- Marzaioli 7. Aumentano i suoi minuti in campo, frutto di un impegno straordinario.
- Danna sv.
- Corbani 7.
Gli avversari hanno più esperienza e solidità, ma i suoi ragazzi gli danno retta e non mollano mai. La macchina rossoblù non è perfetta. Ma a farla correre ci pensa lui.