11 luglio 2020
Aggiornato 14:00
Tribunale di Biella

Omicidio Vazzoler, tutti condannati

Agli esecutori 15 e 13 anni. Ma familiari non soddisfatti della sentenza.

BIELLA - Tutti condannati i cinque imputati della rapina ai danni di Vanda Vazzoler a Vigliano, conclusa con l’omicidio della donna, pensionata di 67 anni, che non era riuscita a dare ai rapinatori i numeri della combinazione della cassaforte. Solo all’autista del gruppo, Domenico Carella, il giudice non ha riconosciuto il concorso nell’accusa di omicidio preterintenzionale. Ed stato così condannato a 4 anni di carcere. Pene più pesanti rispetto a quanto aveva richiesto la Procura sono state inflitte gli altri componenti della banda. Roberto Monterosso, 33 anni, di Ceresole D’Alba, uno dei due autori materiali della rapina finita in delitto, è stato condannato a 15 anni di carcere. Daniele Stefanesi, 25 anni, di Cossato, incensurato, è stato condannato a 13 anni. Giuseppe Fabbro, 57 anni di Massazza, l’informatore, è stato condannato a 10 anni, 10 mesi e 20 giorni di reclusione. Giovanni Stramondo, 46 anni, di Cossato, l’organizzatore, è stato condannato a 10 anni e otto mesi anche in virtù dei suoi precedenti. Per i familiari della vittima le pene sono state troppo miti, al punto che parlano di una giustizia da rivedere.