18 settembre 2019
Aggiornato 02:30
Moda & Sfilate

Cerruti supporta i designer di talento

Nuova collezione con i tessuti biellesi per Lou Dalton, partnership con Caterina Belluardo.

BIELLA - Tempo di sfilate, sabato Lou Dalton ha fatto ritorno sulle passerelle di London Collections con gli abiti Uomo per l'autunno-inverno 2015/16. La stilista inglese ha confermato il suo sodalizio con Woolmark Company mettendo al centro della collezione le ispirazioni dettate dalla versatilità della lana Merino: il tessuto prima di tutto, sembrano dire i capi che hanno sfilato alla Victoria House, una filosofia avvalorata anche dal rapporto che lega Dalton al Lanificio F.lli Cerruti.

La maggior parte degli abiti presentati, infatti, sono stati realizzati con i preziosi tessuti del Lanificio, tra questi i «Cool Wool», in lana finissima, perfetti per le mezze stagioni, ma non solo, Cerruti ha fornito alla designer anche altri splendidi tessuti in Lambswool e Merino in purezza, tra cui spiccano quelli per maglieria utilizzati nella confezione di maglioni, sciarpe e cappelli.

Grazie alla qualità e alle performance della materia prima firmata Cerruti 1881 ancora una volta la designer, una delle poche donne a brillare nel regno della moda Uomo, ha potuto dimostrare la sua grande abilità nel mescolare e abbinare materiali differenti per creare linee forti con dettagli sottili e finiture di alta couture.

In questa occasione Nino Cerruti con la sua azienda sottolinea ancora una volta la grande attenzione verso i nuovi talenti che decidono di puntare sul tessuto come principale ingrediente per le loro creazioni, e di supportare nuovi designer e piccole e medie aziende che fanno del tessuto di alta qualità il loro leitmotiv.

È annuncio di oggi anche una  nuova partnership siglata con Caterina Belluardo per la produzione di una capsule collection inedita. La designer reinterpreta alcuni delle proprie scarpe divenute icona, modelli come  Sky, ZigZag e Bowling, utilizzando per la cura di dettagli fondamentali il tessuto Flâneur creato da Cerruti per reinterpretare il concetto delle flanelle. Una linea che rispecchia l’anima del viaggiatore spensierato d'un tempo, del gentiluomo del passato che, con il suo modo d’essere, era in grado di affrontare discussioni accademiche, di trovarsi a proprio negli ambienti più differenti, di incarnare egli stesso il concetto di modernità.

La capsule collection sarà prodotta a Londra e disponibile in limited edition.