28 marzo 2020
Aggiornato 09:30
Occupazione

Regione e Comuni appoggiano «Garanzia Giovani»

Il progetto approda anche a Santhià, sabato la presentazione

VERCELLI - Appena sfornati i dati sui movimenti del mercato del lavoro nei primi tre mesi del 2015, vale la pena di soffermarsi anche su progetti ed iniziative istituzionali studiate per venire in aiuto di chi cerca occupazione e adottate a livello locale.

Un esempio su tutti arriva, per i giovani, dalla piattaforma «Garanzia Giovani» che partendo dalla Regione Piemonte trova applicazioni dirette sul territorio, come nel caso del Comune di Santhià. Sabato l’amministrazione presenterà l’iniziativa pubblicamente in sala consigliare alle ore 10.

«Garanzia Giovani» è un progetto straordinario di Regione Piemonte diretto ai ragazzi di età compresa tra i 15 e i 29 anni, che iscrivendosi alla piattaforma web dedicata ricevono entro 4 mesi proposte di lavoro relative alla regione di residenza, all’Italia e all’estero, proposte di formazione e di tirocinio, inviti a partecipare ad iniziative specialistiche di orientamento sulla domanda delle imprese e sulle opportunità di lavoro. Inoltre sono disponibili offerte formative e servizi informativi per la creazione d’impresa.

Tutte le proposte sono garantite da operatori pubblici e privati che hanno aderito alla "Carta dei servizi». Nel caso specifico, con la propria adesione il Comune di Santhià offre ai giovani un aiuto concreto aprendo le porte dello sportello Pari Opportunità a chi cerca occupazione, qui gli interessanti potranno essere affiancati dai referenti nell’iscrizione alla piattaforma e nelle ricerche. Il servizio sarà attivo dal 27 gennaio, servizi simili sono già attivi anche a Vercelli, direttamente al Centro per l’impiego, al Consorzio Vercellese di Formazione Professionale e a «Formater», Associazione per la formazione professionale  accreditata dalla Regione.