26 luglio 2021
Aggiornato 20:30
Stanziamenti della Regione

«Alluvione, 8 milioni per i danni»

Annuncio del consigliere regionale Barazzotto: ma non sono i soldi della «Pedemontana»

BIELLA - «Chiarezza sui finanziamenti alluvionali. La massima precisione è dovuta ai tanti sindaci preoccupati. Sono pronti 7,7 milioni di euro, ma non dai risparmi del progetto autostradale denominato 'Pedemontana', bensì, per quota, parte dai 30 milioni arrivati da Roma: 2,2 milioni andranno alla Provincia per le strade provinciali, 5,5 ai Comuni del Biellese». Lo ha dichiarato nei giorni scorsi Vittorio Barazzotto, consigliere regionale per il Partito democratico.

I finanziamenti per le varie Province
La scorsa settimana sono state ripartite le prime risorse di contabilità speciale relativa agli interventi per gli eventi alluvionali di ottobre e novembre 2014 nelle province di Alessandria, Biella, Novara e Torino. Si tratta dei primi 10 milioni di euro messi a disposizione (per Biella circa 1 milione di euro) di fondi regionali destinati a fronteggiare gli eventi calamitosi, provenienti dalle accise. Si riferivano in particolare alle opere di somma urgenza degli eventi prevalentemente dell’ottobre scorso. «Per fare chiarezza sui finanziamenti e non sparare cifre a caso, di concerto con i tecnici del dipartimento regionale delle opere pubbliche della Regione e l’assessorato di Balocco, ho chiesto ed ottenuto un aggiornamento reale e attendibile della situazione. Un atto dovuto, di trasparenza, nei confronti dei tanti sindaci che in questi mesi mi hanno chiesto attenzione nei confronti di opere finanziate, progetti vari, e che oggi riversano tutta la loro preoccupazione nei finanziamenti ai danni alluvionali» aggiunge l’ex sindaco della città di Biella.

Alluvione, danni per 270 milioni di euro
La Regione ha identificato, a seguito delle comunicazioni pervenute dai vari Comuni del Biellese e dall’ente Provincia, una priorità di assegnazione delle risorse post alluvione. Prima ancora di affrontare il discorso locale, è però necessario considerare il quadro regionale complessivo. In Piemonte i danni alluvionali sono stati valutati, a consuntivo, in 270 milioni di euro e riguardano non soltanto le strade, ma anche i danni all’agricoltura e ai privati. Fra questi, la Regione ha valutato come di prima emergenza e di somma urgenza interventi per 190 milioni di euro (i restanti 80mila sono considerati semplicemente urgenti). Ad oggi la disponibilità finanziaria regionale, al netto dei 10 milioni di euro già distribuiti, è di 30 milioni di euro.