9 dicembre 2019
Aggiornato 10:30
Auto e motori

Rally Lana 2015, ecco gli equipaggi

Prove da sabato. Domenica le partenze da via Lamarmora per un evento di grande tradizione. Nove prove speciali con oltre sessantatré chilometri cronometrati per un totale di percorso di 242 chilometri.

BIELLA - Con la pubblicazione dell’elenco iscritti, il Rally Lana 2015 entra nel vivo svelando i nomi dei protagonisti che animeranno il prossimo week-end dedicato ai motori in territorio biellese. Cinquantuno equipaggi con vetture moderne, otto con auto storiche e sei fra le auto classiche. A partire con il numero 1 sarà la Ford Fiesta (R5) condotta dai biellesi Giorgio Dissegna e Antonio Paganelli e a seguire le quattro Super Duemila di cui tre Peugeot 207 per Alessandro Bocchio - Sergio Terrini, Omar Bergo - Alberto Brusati e Corrado Pinzano - Marco Zegna mentre con una Fiat Grande Punto Abarth scenderanno in campo Leone-Maggiolina. Tre le vetture N4 di cui due Mitsubishi per Caneparo-Murgia e Leone-Gaggioli ed una Subaru per Gaudina-Grosso; una Ford Escort Cosworth di classe A8, quattro Super Millesei, due R3C, cinque A7 e quattro R2B. In classe N3 si contano quattro vetture mentre due sono nella A6 e sette in A5. Infine nove N2, due A0 e tre N1 chiudono la lista delle moderne.

AUTO D'EPOCA - Fra le auto storiche la prima vettura a prendere il via sarà la Triumph TR7 V8 di Maurizio Stasia e Claudio Cappio seguiti dai biellesi Marc e Stephanie Laboisse su Porsche 911 SC e dalle due Porsche RS di Giorgio Piantanida (Campione del Mondo Juniores di sci nel 1985) con Alberto Testori e di Dino Fabbrica e Veronica Saporito. Una Ford Escort per Anziliero-Berra, ancora una Porsche per Ubertino-Soffitti, una Fiat 131 Rallye per Girardo-Girardo ed una Fiat Ritmo 130 per Grassi-Vacchi. Sei le vetture classiche di cui una Ford Sierra, due Fiat Ritmo Abarth 130, Due Peugeot 205 GTi ed una Peugeot 205 Rally.

LE SQUADRE - Ben venticinque equipaggi sfoggiano i colori della scuderia BMT promotrice delle gara biellese, mentre con 6 vetture si presenta la New Crazy Driver Corse, con 4 la A.S.D.scuderia Monferrato e la Equipe Vitesse, con 3 la Twister Italia; sono due equipaggi per Destra 4, Eurospeed e Rally & Co. e con un solo equipaggio ciascuno si presentano Biella Corse, Cars For Fun, DPD Group, Due Gi Sport, Emmetre Racing, Giesseci, Meteco Corse, New Driver's Team, New Turbomark, Novara Corse 2000, Play Sport Srl, Racing Club, Team Bassano S.S.D. e Vimotrosport.

TUTTO PRONTO - Cinque vetture «apripista» che partiranno prima del Rally Moderno, tre prima delle auto storiche (una Porsche 911 SC, una Fiat 131 Racing ed una Renault 5 GT Turbo) e quattro prima della auto classiche con due Lancia Delta, una Fiat Uno Turbo ed una Peugeot 205 Rally. Appuntamento dunque a sabato 28 febbraio con le verifiche sportive che si terranno dalle ore 10,30 a Biella presso «Agorà Palace Hotel» via Lamarmora 13/A e alle 11 le verifiche tecniche in via Aldo Moro e a seguire lo Shakedown (prova con vetture da gara su percorso chiuso al traffico). La partenza verrà data a Biella dal centro commerciale «Gli Orsi» domenica 1 marzo alle ore 8 e l’arrivo è previsto per le ore 16,35 dopo nove prove speciali con oltre sessantatré chilometri cronometrati per un totale di percorso di 242 chilometri.