13 dicembre 2018
Aggiornato 02:30

Biella, lite tra stranieri a colpi di bastone

Bloccato e denunciato marocchino pregiudicato che tentava la fuga dopo le botte date. Sequestrato il bastone e un coltello dell'aggressore.
Il bastone e il coltello sequestrati dai carabinieri al marocchino aggressore
Il bastone e il coltello sequestrati dai carabinieri al marocchino aggressore ()

BIELLA - Una lite che poteva finire in tragedia. E' avvenuta ieri mattina. Il provvidenziale intervento di un carabiniere di passaggio ha molto probabilmente evitato il peggio. La lite tra due cittadini stranieri è avvenuta tra via Repubblica e via Matteotti, intorno alle 11,30. Non sono chiare le ragioni che hanno portato i due allo scontro, prima verbale poi fisico. Il protagonista principale della vicenda è Mustapha E., 35 anni, disoccupato, pregiudicato, residente a Valle Mosso.

DENUNCIATO UN MAROCCHINO - L'uomo avrebbe più volte colpito con un bastone il connazionale, per poi scappare una volta capito di averla fatta grossa. Sulla sua strada però ha incontrato un carabiniere scelto in servizio a Cossato, che l'ha bloccato e disarmato, anche grazie all'aiuto di colleghi arrivati dal Comando provinciale di via Rosselli. L'aggressore è stato quindi portato in caserma dove poco dopo è stato denunciato all'autorità giudiziaria competente per minacce, lesioni personali e porto di oggetti atti a offendere. Sequestrato il bastone e un coltello dell'aggressore.