18 ottobre 2018
Aggiornato 09:45

Biella, addio a 33 anni

E' morto questa mattina Damiano Cravello, di polmonite, dopo un mese di ricovero per uno choc anafilattico. Dopo l'ultimo saluto di parenti e amici, la salma verrà tumulata nel cimitero di Chiavazza.
Il giovane era in ospedale, a Ponderano, dal 14 febbraio scorso
Il giovane era in ospedale, a Ponderano, dal 14 febbraio scorso ()

BIELLA - Dopo un mese di lotta, sospeso tra la vita e la morte, si è dovuto arrendere. Aveva solo 33 anni Damiano Cravello, morto ieri mattina per una polmonite, dopo un mese di ricovero ospedaliero; la polmonite è risultata fatale sul suo fisico minato da uno choc anafilattico.Il giovane forse sognava una «vita spericolata», come recita il suo epitaffio riprendendo la celebre canzone di Vasco Rossi. Ma è andata diversamente. All'età di 16 anni aveva dovuto affrontare un brutto incidente, poi, otto anni fa, gli era stata diagnosticata una grave malattia che porta al precoce invecchiamento delle cellule midollari. Nonostante questi terribili problemi, secondo molti suoi amici, che anche sui social hanno espresso dolore e commozione, lo ricordano quasi sempre solare e positivo rispetto alla vita. Oggi alle 20 verrà recitato il rosario nella chiesa di Ponderano, dove domani mattina alle 10 sarà celebrato il funerale. Dopo l'ultimo saluto di parenti e amici, la salma verrà tumulata nel cimitero di Chiavazza.