15 dicembre 2018
Aggiornato 09:30

Esercito in Baraggia, a Biella scatta la psicosi per i botti

Carabinieri e vigili del fuoco ricevono molte telefonate d'allarme... Ma si tratta delle consuete esercitazioni di reparti militari italiani
Reparti speciali dell'Esercito italiano in uno scatto d'archivio
Reparti speciali dell'Esercito italiano in uno scatto d'archivio ()

BIELLA - Sarà stata la recente notizia delle migliaia di carri armati ammassati nel Vercellese o, forse, il costante pericolo legato al terrorismo internazionale, fatto sta che oggi in diversi in città si sono preoccupati per i rumori provenienti dalla Baraggia di Candelo. Molti cittadini, pare, abbiamo addirittura allertato vigili del fuoco e carabinieri per saperne di più su quanto stava accadendo. Ovviamente non c'è stato alcun allarme. Si trattava delle periodiche esercitazioni di militari che, nell'immensa area della Baraggia, hanno un poligono di tiro e spazi destinati a manovre per esercitazioni che vengono comunicate alle competenti autorità locali civili e militare.

GUERRA IN CASA - Secondo qualcuno la forte umidità avrebbe alterato la percezione della distanza rispetto agli scoppi ed alle deflagrazioni legate all'addestramento dei reparti militari italiani presenti nel sito. Il rumore sarebbe stato tale che in alcuni punti della città c'è stato chi ha creduto di avere la guerra in casa. La presenza di contingenti militari non è passata inosservata in alcuni paesi quali Verrone, Candelo e Benna, dove i residenti da anni hanno imparato a convivere con queste esercitazioni.