23 ottobre 2018
Aggiornato 19:30

A Biella i partner commerciali più sicuri d'Italia

Le imprese locali al top nelle classifiche di affidabilità secondo Il Sole 24 Ore e Cribis-D&B. Le più apprezzate sono le aziende di grandi dimensioni.
L'industria tessile rimane un fiore all'occhiello del territorio, anche nella crisi
L'industria tessile rimane un fiore all'occhiello del territorio, anche nella crisi ()

BIELLA - Un ottimo partner commerciale sembra diventato un miraggio, le stime ufficiali negli anni di crisi danno l'affidabilità delle aziende nei rapporti con clienti e fornitori in netto calo: per la precisione dal 2008 l'indice è sceso del 33%, assestandosi a fine 2014 a quota 6,37%. Questo il dato nazionale, ma Biella è una felice eccezione, chi cerca affari sicuri farà meglio a spostarsi da queste parti, perché le aziende biellesi sono le più affidabili d'Italia: lo dice l'autorevole «Sole 24 Ore», citando come fonte la ricerca sull'affidabilità delle imprese nei rapporti B2B di Cribis-D&B - realtà specializzata nata dalla alleanza strategica tra CRIF, gruppo globale leader nei sistemi di informazioni creditizie e di supporto decisionale, e D&B, leader mondiale nel settore della business information.

I DATI - Nelle statistiche per provincia le Biellesi si affermano con un tasso di affidabilità del 14,85%, seguite dalle imprese di Ravenna (14,39%) e di Sondrio (11,70%), bene anche Cuneo con un 11,40%. Ma il rapporto non si ferma ai numeri e mette a fuoco anche le credenziali dell'azienda tipo: biellese, con una tradizione imprenditoriale consolidata – superiore ai 60 anni di attività – operante nei servizi finanziari e di grandi dimensioni. Allargandosi un po' si può dire senza tema di smentita che «ci si può ben accontentare» anche di fare affari con un'industria targata Biella, se di grandi dimensioni e consolidata non dovrebbe dare alcun problema. Va tenuto in conto, infatti, che la produzione industriale resta al terzo posto i settori d'attività a più alto tasso di sicurezza, staccata decisamente dal finanziario, considerato al top, ma vicina alla seconda piazza dell'agricoltura.

IN REGIONE - Anche a livello regionale il Piemonte è terra di partner solidi, secondo in Italia a ruota dell'Emilia Romagna, del resto tutto il Nord-Ovest gode di una «buona reputazione», superato solo dal Nord-Est. I meno affidabili? La provincia di Caserta, e più in generale Sud e isole.