23 ottobre 2018
Aggiornato 21:00

Niente Johnson per l'Angelico Biella

Ritardi burocratici per il nulla osta dal Canada. La squadra domenica a Trapani senza il nuovo straniero: «Non voglio paragonarmi ad Alan Voskuil, lui è lui e io sono io: sono qui per giocare la mia pallacanestro»
Coach Corbani e il nuovo straniero della Pallacanestro Biella
Coach Corbani e il nuovo straniero della Pallacanestro Biella ()

BIELLA - Brutta tegola per l'Angelico Pallacanestro Biella. Il ritardo del nulla osta dal Canada impedito il tesseramento entro i termini stabiliti del nuovo acquisto Kyle Johnson; il sostituto di Alain Voskuil quindi non giocherà domenica nella sfida di campionato contro Trapani.

IL GIOCATORE - «Sono molto contento di essere qui - aveva detto l'atleta durante la presentazione dei giorni scorsi -. Ringrazio per l’accoglienza coach Corbani, i miei nuovi compagni, lo staff e i tifosi; in tanti mi hanno scritto messaggi di benvenuto sui social network. Ho un bel ricordo dell’Italia e dei fan italiani. Ho un ricordo positivo anche di Pallacanestro Biella, Club che ho affrontato quando giocavo a Montegranaro. Voglio aiutare questo team ad arrivare ai playoff. Voglio mettermi in mostra, per me è un’opportunità importante. In Canada ho seguito sia la Serie A che la Serie A2 e ho guardato gli ultimi match dell’Angelico. Non voglio paragonarmi ad Alan Voskuil, lui è lui e io sono io: sono qui per giocare la mia pallacanestro e darò tutto me stesso per ripagare la fiducia della Società e dei tifosi. Sono un atleta molto serio e competitivo, posso dare un contributo sia in fase difensiva che in fase offensiva. So fare tutto: difendere, tirare, segnare, prendere rimbalzi… Posso migliorare invece l’aspetto legato al pick and roll; devo poi ragionare di più sulle scelte da fare durante le varie situazioni di gioco. A Ferentino ho giocato con il numero 15, che qui a Biella è di BJ Raymond; in Canada con il 5, numero che non potevo scegliere perché legato a Nicola Minessi. Ho quindi chiesto di indossare la maglia numero 1, lo stesso numero che mi ha accompagnato nel periodo dell’High school».