18 ottobre 2018
Aggiornato 09:00

Il Doppio Zero di Biella, di recente apertura e di grande successo

E' Mario Ambrosi, un imprenditore di Ivrea ad aver portato un nuovo concetto di ristorazione di successo nel Biellese
Mario Ambrosi, titolare dei negozi di abbigliamento Bogart a Ivrea e del Doppio Zero a Biella
Mario Ambrosi, titolare dei negozi di abbigliamento Bogart a Ivrea e del Doppio Zero a Biella ()

BIELLA - Nella centralissima Via Mazzini di Biella è stato aperto da qualche mese un nuovo locale dedicato alla ristorazione, ma non solo, perché la nuova tendenza - anche a livello nazionale - è rappresentata da locali polivalenti, dove si può mangiare un po' di tutto, e anche acquistare tutti i prodotti che ci si aspetterebbe di trovare in una drogheria ben fornita: dal pane, alla pasta fresca, conserve, tè, salumi, formaggi, cioccolato ... insomma, non la solita pizza, non il solito ristorante, ma anche un negozio, e pure uno spazio di condivisione da cogliere al momento dell'aperitivo, con un bicchiere di birra o di buon vino ad accompagnare un ricco tagliere di formaggi e salumi non banali.

L'ingresso del locale nella centralissima Via Mazzini

L'ingresso del locale nella centralissima Via Mazzini (© )

NON SOLO PIZZA - Anche la pizza non è la solita pizza al Doppio Zero, perché qui viene cucinata in tegami, che la rendono leggermente più alta del normale; ma nonostante ciò la pizza rimane fragrante e leggera. Bisogna proprio provarla per rendersi conto della differenza, differenza evidente anche nella scelta delle farine - quelle famose del Mulino Marino di Cossano Belbo - che sono tra le migliori in Italia. L'impasto viene lievitato a lungo prima della cottura, ed anche la salsa di pomodoro - San Marzano d.o.p - è squisita, così come le mozzarelle di bufala e le burrate che fanno da golosa copertura. Ma oltre alla pizza anche una dozzina di primi piatti sono in lista, insieme a preparazioni semplici e dirette a base di carne. Vanno forte anche i taglieri di salumi, ma sarà bene tenere libero un angolino dello stomaco, da dedicare ai dolci.

Il bancone dei formaggi, salumi e pasta fresca

Il bancone dei formaggi, salumi e pasta fresca (© )

L'ARREDAMENTO - Il disordine ordinato; si! Sembra di entrare in una drogheria d'altri tempi, circondati da mobili più o meno antichi, restaurati con garbo, e da mille oggetti di epoche diverse, che rendono l'ambiente festoso e conviviale, anche grazie all'illuminazione diffusa con discrezione, e dall'acustica, che consente di parlare, e di capirsi, anche se il locale è molto affollato, come accade quasi tutte le sere.

Uno degli armadi che fungono da

Uno degli armadi che fungono da "dispensa" (© )

MARIO AMBROSI - Arriva da Ivrea, e non è neppure un esperto del settore ristorativo l'ideatore di questo riuscito progetto, lui che però ha talenti diversi, come il gusto per gli arredamenti per negozi; prima di tutto i suoi, i famosi Bogart di Ivrea, da decenni i più originali della città. Qui si destreggia bene anche nel ruolo di maitre; si vede che si diverte a coprire un ruolo diverso dal consueto, e i risultati gli stanno dando ragione.

La lunga sala ristorante

La lunga sala ristorante (© )

I PREZZI - Fondamentale in questi anni è trovare una formula che consenta a più fasce di clientela potersi permettere una bella serata conviviale spendendo meno di 20 euro, e a pranzo anche meno, cogliendo le offerte giornaliere che vengono proposte al tavolo. Ma la pizza vince sempre, anche a pranzo, cosa che non fan tutti. Anche questo dettaglio rappresenta un altro plus per questo originale Doppio Zero.

Un angolo più riservato della sala principale

Un angolo più riservato della sala principale (© )

La pizza Doppio Zero, con datterini gialli, bufala e burrata ...

La pizza Doppio Zero, con datterini gialli, bufala e burrata ... (© )

... e quella con pomodorini, rucola e prosciutto crudo 24 mesi

... e quella con pomodorini, rucola e prosciutto crudo 24 mesi (© )

Ottime anche le lasagne gratinate

Ottime anche le lasagne gratinate (© )

La torta al cioccolato, mascarpone e Nutella

La torta al cioccolato, mascarpone e Nutella (© )