2 luglio 2020
Aggiornato 21:30
Corpo Forestale dello Stato

Biella, sequestrato il burro per fare la polenta concia

Operazione all'esposizione della «Pezzata Rossa» di Pollone. C'era anche personale dell'Asl. Il burro, in considerazione del fatto che mancano totalmente i requisiti di tracciabilità, dovrà essere interamente destinato a distruzione.

BIELLA - Nello scorso fine settimana sono stati effettuati controlli congiunti da parte del Corpo Forestale dello Stato e personale del Servizio di sanità pubblica veterinaria dell’Azienda sanitaria locale. I controlli sono avvenuti in occasione dell'esposizione della razza «Pezzata Rossa», tenuta a Pollone. Il personale del Comando stazione di Sordevolo hanno condotto una serie di controlli sul bestiame e sui prodotti alimentari, presenti all’interno dell’esposizione. Nel corso dei controlli, presso uno stand di preparazione e vendita di polenta, è stato rinvenuto un significativo quantitativo di burro, del tutto privo di etichettatura e di qualsiasi documento relativo alla sua provenienza. Il prodotto, pertanto, destinato alla somministrazione ad uso alimentare, risultava del tutto privo di ogni rintracciabilità di origine, in difformità alle vigenti disposizioni di legge.

Il burro era integralmente destinato alla preparazione della tradizionale polenta concia all’interno della fiera. A seguito del rinvenimento dei 10 chili di burro privi di tracciabilità, il personale del corpo, insieme a quello dal servizio dell'Asl, hanno immediatamente provveduto a disporre, in via cautelare, il sequestro. Successivamente sono state avviate ulteriori indagini, finalizzate ad assumere ogni utile informazione per definire l’esatta provenienza del prodotto alimentare e la sua eventuale piena rispondenza ai requisiti sanitari e di legge necessari per la produzione. A seguito di queste indagini, si è riusciti ad appurare che il burro proveniva da un'azienda agricola con sede a Pollone, priva delle necessarie autorizzazioni alla produzione e commercio di latticini. Il burro, in considerazione del fatto che mancano totalmente i requisiti di tracciabilità, dovrà essere interamente destinato a distruzione.