30 ottobre 2020
Aggiornato 02:30
La sentenza

Ergastolo per il giovane Lorenzo Manavella

Sentenza del Tribunale di Vercelli. Condannato il ragazzo che uccise a Santhià nonni e zia. Assenti in aula i genitori del ragazzo, che hanno preferito attendere l’esito del procedimento nella propria abitazione.

VERCELLI - Lorenzo Manavella, il giovane di Santhià che un anno fa uccise i nonni e la zia, è stato condannato all’ergastolo dal giudice Fabrizio Filici del tribunale di Vercelli. Lorenzo Manavella era presente in aula. Nel corso della mattinata non ha mai detto una parola e non ha battuto ciglio al momento della durissima sentenza. Assenti, invece, i genitori del ragazzo, che hanno preferito attendere l’esito del procedimento, avvenuto con rito abbreviato, nella propria abitazione. La sentenza è arrivata intorno alle 13. La famiglia Manavella è molto conosciuta sia nel Biellese sia nel Vercellese per l'impegno di Lorenzo e del padre Gian Luca in ambito sportivo (pallavolo soprattutto). L’avvocato Roberta Formica di Vercelli ha annunciato che, dopo aver letto e valutato bene le ragioni della sentenza, ricorrerà molto probabilmente in appello.