26 luglio 2021
Aggiornato 16:00
Scuola

Niente Ministro. Niente protesta

Stefania Giannini doveva visitare le eccellenze scolastiche del Biellese. Impegni di governo annullano la visita, quindi annullato il presidio unitario dei sindacati

BIELLA - Domani a causa di un consiglio dei Ministri straordinario, il ministro Stefania Giannini non verrà in città. L'incontro si doveva svolgere in mattinata nella media "Marconi». Vengono quindi meno le ragioni del presidio unitario da parte dei sindacati biellesi. La manifestazione voleva esprimere la contrarietà alla riforma della scuola che vuole mettere in atto il governo di Matteo Renzi. La ragione dell'incontro con Stefania Giannini era legato alle eccellenze biellesi. Dopo aver visitato la media di via Addis Abeba il Ministro sarebbe andato a Cossato per conoscere le insegnanti e la dirigente del progetto "Lis", la lingua dei segni. Ad ora