25 luglio 2021
Aggiornato 21:00
Basket/Lega A2 Gold

«Sarà un'altra annata effervescente». Parola di Angelico

Parla il presidente della Pallacanestro Biella: «Raymond ha molte offerte dall'estero e per Voskuil sono ottimista»

BIELLA - «Sarà un'annata frizzante. O almeno stiamo lavorando affinché lo sia». Parola del presidente della Pallacanestro Biella, Massimo Angelico, certo di un'altra stagione positiva. Le certezze sull'anno, sportivo, che verrà, al momento sono poche. Le incognite invece molte. Ma i punti fermi paiono abbastanza importanti. Il primo è sempre il numero uno della società rossoblù a fissarlo: «Il budget sarà più o meno quello dell'anno scorso, che in questo momento può rappresentare un'ottima base di partenza. Nel senso che mi piace essere ottimista e, quindi, sperare che altre realtà possano entrare a far parte del nostro progetto e contribuire a consolidarci. Quindi mi sento di poter tranquillizzare i tifosi: la prossima sarà un'altra stagione effervescente. L'impegno e gli sforzi sono per allestire una squadra divertente e che possa ripagare la grande passione dei tifosi biellesi». Nuova linfa, e soldi, dovrebbero arrivare come si sa da qualche tempo da un maggior sforzo del socio Francesco Montoro, in odore di vice-presidenza, ruolo a cui tiene molto.

LA SQUADRA - «Credo proprio che sarà mantenuta l'impostazione di questi ultimi anni e cioè di dare spazio a giocatori giovani, affamati, che abbiano voglia di emergere e di affermarsi. Nomi è presto per farne. Perché il mercato, al di là di molti contatti, è legato alle grandi squadre, che stanno facendo i play off per lo Scudetto. Assegnato il titolo inizieranno le grandi manovre. Penso comunque che presto Corbani e Sambugaro potranno procedere ad allestire la squadra della prossima stagione».

AMERICANI – Alan Voskuil e «BJ» Raymond resteranno? Angelico non si nasconde: «Raymond ha espresso il desiderio di fare un salto di categoria, più che legittimo dopo la stagione che ha disputato. Soprattutto all'estero potrebbe avere un ottimo mercato. Difficile non capirlo. Sostituirlo non sarà semplice ma pareva difficile anche sostituire Hollis, poi invece... Per Alan il discorso è diverso. Lui vuole restare a Biella. Ma in questo momento il cambio euro/dollaro è sfavorevole. Quindi per ingaggiare un giocatore americano, oggi, tutte le società, devono spendere un venti per cento in più. Ma sono ottimista visto il suo legame con la squadra e la città».