20 giugno 2019
Aggiornato 19:00
Economia e territorio

Eccellenze digitali, arriva un aiuto per le imprese

Giovani esperti da questa mattina in Camera di Commercio a Biella per aiutare le aziende a crescere. Lo studio: con Internet dati su

BIELLA - Dopo i buoni risultati del 2014, torna anche a Biella il progetto di Google e Unioncamere «Made in Italy: Eccellenze in digitale» per diffondere la cultura dell’innovazione digitale e accrescere la consapevolezza dei vantaggi derivanti da un utilizzo più avanzato del web per il «fatto in Italia». Da questa mattina alla Camera di Commercio di Biella hanno preso servizio i due nuovi borsisti, così come gli altri 130 giovani «digitalizzatori» negli altri 63 enti camerali aderenti all'iniziativa.

IL PROGETTO - Il compito dei partecipanti è diffondere la cultura digitale e supportare le imprese nell’avvio di una strategia online. Nella scorsa edizione oltre 20 mila aziende sono state raggiunte dai giovani digitalizzatori e oltre 1.500 sono state contattate per realizzare progetti ad hoc; a Biella, dove nel 2014 il progetto era rivolto alle attività del comparto tessile e meccanotessile, avevano aderito 24 aziende che in sei mesi sono state aiutate a sviluppare la propria strategia di comunicazione e promozione on line. Quest'anno la presenza dei giovani digitalizzatori sarà di nove mesi anziché sei e i settori a cui è destinato il progetto sono il tessile e il meccanotessile, l'agroalimentare e il turismo. I due giovani scelti per favorire la digitalizzazione delle imprese biellesi ospitati dalla Camera di Commercio di Biella sono Simone Pietta e Sara Siclari. I due borsisti si occuperanno di analizzare il livello di digitalizzazione delle imprese biellesi dei settori oggetto dell'iniziativa di quest'anno, promuovendo la loro consulenza che verrà erogata gratuitamente. Una volta raccolte le manifestazioni di interesse, passeranno poi a individuare e selezionare le imprese beneficiarie del progetto, implementando e condividendo con esse un programma di lavoro per la loro digitalizzazione.

L'ANALISI - Un’analisi delle ricerche effettuate dagli utenti, condotta con Google Trends, ha mostrato che l’interesse per i settori tradizionali del Made in Italy è in crescita costante sul motore di ricerca: +22% nell'ultimo anno su smartphone e tablet. Recenti studi dimostrano che, al crescere del livello di maturità digitale, aumenta la percentuale di imprese che fanno export. Maturità digitale ed export hanno un impatto diretto sul fatturato delle imprese: fino al 39% del fatturato da export delle imprese di medie dimensioni che sono attive online è realizzato grazie a Internet. Analisi condotta da Google in collaborazione con Doxa Digital su più di 5.000 aziende di piccole e medie dimensioni, per indagare il rapporto tra digitalizzazione ed export.