26 luglio 2021
Aggiornato 22:00
Basket | Lega A2 Gold

L'Angelico è ripartita. Carrea, Grande e copertura finanziaria

Presentato il coach. Annunciato il play. La nuova stagione della Pallacanestro Biella pronta al decollo. Raduno a Bielmonte?

BIELLA – Nuovo allenatore. Playmaker titolare (Alessandro Grande). Conti in ordine. E tanta serenità. La Pallacanestro Biella che questa mattina ha presentato coach Michele Carrea ha il volto solare e sorridente del suo presidente Massimo Angelico. Basta polemiche. Niente ansie. E per i tifosi le prime certezze. Il «numero uno» della società di via XX settembre ha assicurato la copertura economica del club e relativa iscrizione al campionato, fatti da non dare per scontati in questi giorni, a tutti i livelli, e dato la concreta sensazione che il club abbia messo le fondamenta per la prossima stagione. La presentazione del nuovo allenatore, proveniente da Casalpusterlengo, avvenuta al «Forum», ha quindi segnato ufficialmente la ripartenza del sodalizio dopo l'addio di coach Fabio Corbani e il vuoto di notizie successivo.

IO, MICHELE – Carrea s'è presentato in polo azzurra, sciarpa sociale al collo e un fisico da giocatore professionista. «Sono un uomo da palestra - ha detto -. Che sa lavorare con i giocatori. Per la prima volta sono capo allenatore in una piazza importante. Dovrò imparare a fare anche altre cose, oltre il mestiere di allenare. Non ho timori. Ma tanto entusiasmo e fame di fare bene. La pallacanestro è la metafora di tutta la mia vita. Amo un basket con ritmi alti, molti possessi e quindi un gioco impostato sull'energia. Sulla difesa posso dire di aver stabilito dei record sull'impiego della 'uomo'. La zona so che esiste, non ne sono allergico, ma diciamo che non la amo». Poi tanti aneddoti personali. Tifa Milan (ma segue poco il calcio). Ama viaggiare e leggere. E ha un progetto sociale con il playmaker Bruno Ceralla d'aiuto alle popolazioni africane.

IL PRESIDENTE – Prima di lui aveva preso la parola il presidente Massimo Angelico, confermando la regolarità dell'iscrizione e la conformità dei bilanci a tutti i parametri previsti, ringraziando il socio Francesco Montoro e l'ex socio Alberto Savio per il contributo dato. Il presidente ha quindi spiegato e raccontato le varie fasi della trattativa per arrivare a Carrea, definendola sempre la prima scelta della società (al di là della stima per Ramagli). «Chiedo a tutti collaborazione per un'altra stagione vincente e divertente» ha concluso Angelico. Sulla stessa lunghezza d'onda anche l'ad Gianni D'Adamo.

SAMBUGARO – Il gm rossoblù ha fatto il punto della situazione degli italiani e dei biellesi della rosa: «De Vico è l'unico certo di restare. Mentre invece per Lombardi e Chillo la società in questi giorni stata ancora trattando. Siamo ottimisti. La trattativa con e per Infante è invece aperta e legata al quadro generale della squadra». Sul piano degli americani le idee sono chiare: arriveranno una guardia e una ala-grande. I nomi sono tanti (Hollis e Voskuil compresi) ma nulla di certo è emerso ufficialmente, anche se gm e coach hanno dato l'impressione di avere le idee molto chiare e di essere vicini agli obiettivi. Insomma la stagione 2015/2016 è iniziata e forse si avvicina la fase di decollo. E da metà agosto (forse a Bielmonte) si comincerà a fare sul serio con il raduno.