21 aprile 2021
Aggiornato 19:30
Itinerari d'estate

I misteri de La Trappa di Sordevolo

E' proprio nel periodo estivo che la singolare costruzione situata sui sentieri e i tragitti che congiungono i Santuari biellesi ritorna ad essere fulcro di un turismo diverso, decisamente eco sostenibile

SORDEVOLO - Da aprile ad ottobre si può leggere sul sito internet dedicato, ma è proprio nel periodo più caldo dell'anno che La Trappa diventa un punto di incontro e luogo di sosta privilegiata per escursionisti, che vi giungano a piedi, in mountain bike o addirittura a cavallo. I motivi sono diversi, perché è proprio nei mesi estivi che a La Trappa - che fa parte dell'Ecomuseo della Valle Elvo - si svolgono eventi e manifestazioni di vario genere .

LE ORIGINI - Il nome, per una volta non darebbe adito a troppi dubbi sulle origini della denominazione dell'imponente struttura, infatti fu una congregazione di monaci Trappisti in fuga dalla Francia rivoluzionaria di fine Settecento ad installarsi in questi edifici, costruiti qualche decennio prima dagli industriali tessili Ambrosetti. Abbandonata a lungo ed ora ottimamente restaurata consente agli escursionisti più vicini alla natura di poter usufruire di camere, ristorazione e persino stallaggio in caso di romantico arrivo a cavallo.

COME ARRIVARCI - Qui a 1000 metri sul livello del mare, e lontano dalle strade asfaltate, si può in realtà arrivarci anche in auto o in motocicletta, lasciando i "ferri" sulla strada del Tracciolino in regione Vanei e scendendo per una decina di minuti a piedi. Volendo fare invece una passeggiata più impegnativa si può lasciare auto o moto a Sordevolo in località Prera e prendersi il tempo -un'oretta- di salire la mulattiera che arriva fin qui, scorgendo d'un tratto l'imponente edificio di pietra alto cinque piani.

OFFERTA E SERVIZI - Aderente della Rete Museale Biellese, La Trappa è visitabile su prenotazione, o senza preavviso la domenica e festivi durante la giornata, cercando di svelare i misteri che avvolgono questo grande edificio, installato meravigliosamente in questa conca naturale, vivendo un'atmosfera spaesante. La Cooperativa dei Mulini gestisce alcuni servizi fondamentali, come l'alloggio e lo stallaggio, ma anche un servizio di ristorazione è attivo regolarmente nei giorni festivi, ma se decidete di salire in un piccolo o grande gruppo sarà possibile pranzare -anche all'aperto- durante la settimana.

EVENTI E CONVEGNI - La magia del luogo si presta quasi naturalmente ad accogliere ogni tipo di evento, con particolare predisposizione per quelli di matrice umanistica o che cerchino un contatto diretto con la natura, ma anche campus estivi, manifestazioni artistiche, culturali e sagre popolari troveranno adeguata cornice ad accoglierli, alla ricerca dei molti contenuti ancora da scoprire.