10 dicembre 2019
Aggiornato 12:30
Sport

In Grecia gli diagnosticano un colpo di frusta: aveva tre vertebre rotte

Vittima del caso di malasanità è stato Alessandro Croce, terzino destro della Junior Biellese Libertas, che a metà luglio è stato coinvolto in un incidente stradale sulle strade greche

BIELLA – Per i medici greci era solo un colpo di frusta, in Italia gli trovano tre vertebre fratturate: vittima del caso di malasanità è stato Alessandro Croce, terzino destro della Junior Biellese Libertas classe 1993.
Il giovane si era recato in Grecia per le vacanze, venendo coinvolto in un incidente stradale a metà luglio. Ricoverato nell'ospedale più vicino si è sentito rassicurare e gli è stato consigliato di portare per qualche tempo il collare. Una volta rimpatriato però ha continuato ad accusare forti mal di schiena e ha contattato un medico di fiducia. Il dottore lo ha visitato e gli ha prescritto una tac dalla quale è emersa la frattura multipla. Il calciatore è stato operato d'urgenza a Torino e fra circa tre mesi potrà tornare in campo con la sua squadra.