21 novembre 2019
Aggiornato 20:30
Cultura

Un assaggio della Passione di Sordevolo al Chiostro di San Sebastiano

Questa sera alle 21 nella cornice del Chiostro di San Sebastiano i «Quadri dalla Passione di Cristo di Sordevolo», la versione ridotta dello spettacolo corale organizzato dai residente di Sordevolo che da due secoli incanta gli spettatori

BIELLA – Trasferta a Biella per i «Quadri dalla Passione di Cristo di Sordevolo», la versione ridotta dello spettacolo corale organizzato dai residente di Sordevolo che da due secoli incanta gli spettatori. Questa sera alle 21 nella cornice del Chiostro di San Sebastiano di Biella si potrà avere un assaggio dell'opera del 1400 elaborata in versi dal fiorentino Giuliano Dati, cappellano della Chiesa dei Santi Martiri in Trastevere a Roma.

L’associazione Teatro Popolare di Sordevolo porterà in scena i momenti più suggestivi della rappresentazione che ogni 5 anni calca l'anfiteatro della Valle Elvo (ultimo spettacolo il 27 settembre), in occasione di «Biella Estate». I quadri vengono descritti da una voce narrante e ci raccontano: il saluto di Cristo alla madre, il tradimento di Giuda, il processo in casa di Anna, Gesù al Pretorio, «Ecce homo», Pilato che si lava le mani e la condanna di Cristo, l’episodio di Veronica, l’incontro di Maria e Giovanni, la salita al Calvario, l’agonia e la morte di Cristo, la Deposizione, l’Annuncio e la conclusione.

Per l'occasione alle 20,30 si terrà una visita guidata alla mostra in corso al Museo del Territorio «Bernini, Bassano, Mengs e la Passione di Cristo» al costo ridotto di 5 euro.