9 dicembre 2019
Aggiornato 11:00
Emergenza migranti

La casa dei bambini diventa un dormitorio per stranieri

Immigrati passano la notte, per ripararsi da freddo e pioggia, nell'area attrezzata del parco giochi degli Zumaglini

BIELLA - Continua a peggiorare la situazione dei giardini pubblici Zumaglini, da settimane al centro di polemiche legate al degrado. L'ultima puntata è di questa mattina. Quando alcuni genitori che abitualmente frequentano il parco pubblico con i propri figli hanno trovato nella casetta dei bimbi dell'area attrezzata alcune persone che dormivano con coperte e mezzi di fortuna: per ripararsi dal freddo e dalla pioggia. Si tratta dell'ennesima vicenda segnalata dai residenti alle autorità cittadine (Comune e forze dell'ordine). Pare inutilmente.

Nelle scorse settimane aveva suscitato molto clamore la vicenda dei pakistani che dormivano sotto le piante. I giardini sono effettivamente controllati dalle forze dell'ordine, ma continuano ad essere un punto di ritrovo e la sede di bivacco o di accampamento per gruppetti di stranieri o di italiani con problemi di alcol o droga. E' impossibile aiutare queste persone? E' impossibile proteggere un parco pubblico e un sito frequentato da bambini?