21 novembre 2019
Aggiornato 20:00
Sicurezza

La Lega Nord annuncia una ronda contro la «gang dei marocchini»

Il capogruppo del Carroccio Giacomo Moscarola: «Negli ultimi week end le cronache hanno riportato numerose risse, aggressioni, minacce ai danni di ragazzi biellesi. Tutte queste situazioni avevano un solo filo conduttore»

BIELLA – Giacomo Moscarola, capogruppo della Lega Nord di Biella, ha annunciato che il suo partito «sta pensando ad effettuare una 'ronda' nel prossimo fine settimana per andare incontro alla richiesta di maggiore sicurezza che viene dai giovani biellesi che sono stufi di rischiare la pelle ogni volta che escono di sera». La dichiarazione del leghista è arrivata dopo le notizia di violenze portate avanti da un gruppo di stranieri nordafricani, rilanciate anche dal quotidiano nazionale Il Giornale.

Le istituzioni dovrebbero prendere seri provvedimenti
Moscarola ha spiegato: «Le problematiche sulla sicurezza nella città di Biella si stanno amplificando sempre di più in quest'ultimo periodo, infatti negli ultimi week end le cronache hanno riportato numerose risse, aggressioni, minacce ai danni di ragazzi biellesi. Tutte queste situazioni avevano un solo filo conduttore: sono state messe in atto sempre dallo stesso gruppetto di nordafricani che si sentono liberi di agire indisturbati in città fregandosene delle denunce, sempre a piede libero. Le istituzioni dovrebbero prendere seri provvedimenti nei confronti di queste persone che mettono in pericolo l'incolumità dei giovani biellesi ogni fine settimana (la scorse settimana c'è stato anche un lancio copioso di sanpietrini)».