1 novembre 2020
Aggiornato 02:30
Basket A2

Angelico sul mercato. D'Adamo: «Cerchiamo un leader»

L'amministratore delegato spiega la strategia di Pallacanestro Biella: «Niente fretta, serve l'uomo giusto, vietato sbagliare ancora»

BIELLA - L'Angelico è sul mercato. Lo conferma l'amministratore delegato Gianni D'Adamo, che però fa il punto della situazione: «Dobbiamo prendere atto di aver allestito una squadra con diversi punti deboli. E' sotto gli occhi di tutti. Negarlo sarebbe inutile. Non discuto le potenzialità dei ragazzi, ma evidentemente abbiamo pensato che alcuni potessero essere subito pronti. E invece dobbiamo registrare la necessità di aiutarli, di proteggerli. Certo, l'atteggiamento in campo non sempre mi è parso quello giusto in termini di determinazione. Detto ciò, la società sta valutando sul mercato un profilo da inserire in organico».

Cercasi leader disperatamente...
«I punti deboli, alla luce dei risultati, sono più di uno, purtroppo - dice D'Adamo -. Quindi la scelta che andremo a fare deve essere ponderata. Nessuno deve avere o mettere fretta. Non è certo con Ferentino, domenica, che bisogna fare punti a tutti i costi... Quindi l'indicazione che sarà data al gm Marco Sambugaro sarà di rischiare il meno possibile: di assicurare alla squadra un giocatore di valore. Diciamolo: qui serve un leader, oltre ad uno che faccia punti. L'obiettivo è la salvezza».

Jones vicino al taglio?
La soluzione più probabile, oggi, anche se non confermata da D'Adamo, è il taglio dell'americano Jones. Per le disponibilità economiche della Pallacanestro Biella, per ora, pare difficile che vengano presi più giocatori. Italiani in arrivo sotto il Mucrone, quindi, non pare possibile. Discorso diverso invece per gli stranieri. «Non sono preoccupato. La questione non sono i soldi - conclude D'Adamo -. Ma trovare l'uomo giusto. E mi pare che di stranieri ce ne siano. Se non oggi, nei prossimi giorni».