19 giugno 2021
Aggiornato 12:00
Giustizia

Accusata di furto è innocente: ha un'alibi...di gesso

E' stata scarcerata Angela Greco, 35enne pregiudicata biellese, condannata a tre anni e 4 mesi di reclusione per un furto in abitazione. Il suo avvocato, Mario Cometti di Vercelli, ha chiesto la revisione del processo alla Corte d'Appello di Milano ottenendo la revoca della sentenza di condanna emessa dai giudici di secondo grado di Torino

BIELLA – E' stata scarcerata Angela Greco, 35enne pregiudicata biellese, condannata a tre anni e 4 mesi di reclusione per un furto in abitazione. Il suo avvocato, Mario Cometti di Vercelli, ha chiesto la revisione del processo alla Corte d'Appello di Milano ottenendo la revoca della sentenza di condanna emessa dai giudici di secondo grado di Torino.

A scagionare Greco il suo medico di base: il giorno del furto la 35enne era nello studio del professionista per togliere l'ingessatura a un braccio. Secondo i giudici quindi non è stata lei a rubare un orecchino da 250 euro da un appartamento in via Valle d'Aosta a Biella.