26 luglio 2021
Aggiornato 16:30
Spazio

Riuscito il record spaziale di due giovani biellesi

Missione compiuta: Simone Ippolito e Federico Lavarino di Cavaglià con Achille Zaino hanno inviato la loro sonda Lady H03 a oltre 49mila metri di altezza, un'impresa mai tentata da nessuno prima d'ora

VIVERONE – Record «spaziale» per Simone Ippolito e Federico Lavarino, i due giovani di Cavaglià che con Achille Zaino hanno inviato la loro sonda Lady H03 a oltre 49mila metri (49480 per l'esattezza) di altezza, un'impresa mai tentata da nessuno prima d'ora.

Il pallone è stato lanciato sabato mattina dal lago di Viverone alle 10 ed è rientrato a terra alle 18 nella laguna di Venezia, dopo aver mandato in frantumi il record di di ascensione precedente di oltre 6mila metri. Il volo è stato regolare e l'unica attrezzatura danneggiata è una telecamera, mentre sono rimasti integri il modulo gps, i sensori per misurare le radiazioni solari, i raggi ultravioletti, la temperatura, la pressione atmosferica e in particolare le particelle cosmiche e i raggi gamma. Al progetto ha collaborato anche l'Agenzia regionale per la protezione ambientale (Arpa), che utilizzerà i dati raccolti per uno studio sullo stato di salute dell’ozono.