1 novembre 2020
Aggiornato 01:00
Basket A2

D'Adamo: «Calma e coraggio... Ci si salva solo tutti insieme»

Il dirigente della Pallacanestro Biella, dopo la sconfitta di ieri, fa appello alla città: squadra risorsa del territorio, non lasciamo soli i giocatori

BIELLA - Calma. Calma. E ancora calma. Gianni D'Adamo non vuole neanche sentire parlare di rischio retrocessione, anche se la sconfitta di ieri ha fatto arrabbiare il capitano Luca Infante e tanti tifosi (vivaci le polemiche su Internet). Nonché catapultato i rissolbù nell'ultima posizione in classifica. «Siamo anche stati sfortunati - dice il general manager -. Siamo senza Pierich, abbiamo giocato contro la capolista e per lunghi tratti siamo stati in partita. Qualche decisione arbitrare mi è parsa quanto meno discutibile. Non cerco scuse e capisco e accetto le critiche. Ma chiedo a tutti di mantenere i nervi saldi. Il campionato è lungo. La società ha risorse limitate ma farà di tutto perché il gruppo raggiunga l'obiettivo stagionale della salvezza. Abbiamo battuto Ferentino, vinto con Agropoli. Successi non casuali. No tutto quello che è stato fatto va buttato via. Faccio un appello alla città: difendiamo questo patrimonio di tutti. Stiamo uniti alla squadra. Le sofferenze dei tifosi, dopo una sconfitta, sono le sofferenze dei dirigenti e dei soci che tanti sforzi fanno per il club. Dobbiamo venire fuori da questa situazione tutti insieme. Io sono un combattivo. E ci credo. Continuo ad essere ottimista».