22 settembre 2019
Aggiornato 09:30
Politica

Simonetti: "Poca neve... Il Governo stanzi fondi per gli operatori"

Il deputato biellese della Lega Nord chiede lo stato di calamità naturale per sopperire alla siccità di queste settimane

BIELLA - "Il fenomeno sicità nevosa che ha interessato tutte le zone turistiche di montagna durante le scorse vacanze natalizie, il periodo economicamente più importante della stagione sciistica annuale, ha colpito duramente le attività economiche territoriali legate appunto al mondo dello sci. E’ doveroso che il governo intervenga a sostegno delle imprese che direttamente e indirettamente stanno pagando un prezzo altissimo per le mancate nevicate - dichiara il deputato del Carroccio Roberto Simonetti -  al pari di una calamità naturale. Ecco perché Lega Nord ha predisposto degli emendamenti al «decreto Giubileo» in discussione questa settimana in Commissione Bilancio per consentire specifici interventi di sostegno al reddito dei lavoratori delle aziende del settore funiviario, mediante l’autorizzazione di spesa di 50 milioni di euro per l’anno 2016.»

Parla l'onorevole

«Inoltre - continua l’onorevole Simonetti, abbiamo proposto il rifinanziamento della "legge 363" del 2003 che prevede iniziative a sostegno dell'economia turistica degli sport della neve, mediante la concessione di  finanziamenti  a  favore delle imprese turistiche  operanti  in  zone  colpite  da situazioni di eccezionale siccita'  invernale  e  mancanza  di  neve  nelle  aree sciabili, con particolare  riguardo alla copertura degli investimenti relativi agli impianti  di  innevamento  artificiale».