Cronaca | Biella

Dall'ospedale 4 tonnellate di cibo per i bisognosi

Rinnovato il progetto di cooperazione tra Azienda sanitaria locale e associazioni di volontariato: ogni mese consegnati 360 "primi". Ogni anno numeri da capogiro

Immagine di repertorio
Immagine di repertorio ()

BIELLA - Si consolidano le attività dell’Azienda sanitaria locale per contrastare gli sprechi alimentari. Nella giornata nazionale che celebra l’importanza di non buttare il cibo continua l’impegno di Asl nel progetto «Biella Solidale». Una iniziativa avviata nel 2014 che ha permesso di sottrarre alle pattumiere 4 tonnellate di cibo all’anno. I pasti non consumati nella mensa dell’ospedale – se conformi a tutti gli standard di qualità – vengono consegnati a una associazione onlus che provvede a distribuirli a chi ne ha più bisogno. Ogni mese vengono consegnati 360 primi, 630 secondi, 660 contorni e 30 chili di pane. «Biella Solidale» contribuisce a promuovere azioni di lotta alla povertà, ridurre la quantità di rifiuti prodotti, sostenere e valorizzare le associazioni che operano in ambito sociale. L’auspicio è che presto anche altre realtà di ristorazione collettiva e commerciale possano aderire a questo progetto che è anche affermazione di una cultura di valorizzazione delle risorse. L’Asl di Biella contribuisce ad alimentare la cultura del non spreco; lo fa su più fronti a 360 gradi, sia nelle giovani generazioni, attraverso le scuole, sia nei cittadini.