25 settembre 2018
Aggiornato 14:30

«Rifiuti abbandonati? E' una psicosi. I biellesi sono virtuosi»

Parla il vice-sindaco e Assessore all'ambiente Diego Presa. «Caso Seab», a fine mese Claudio Marampon sostituirà Silvio Bellettti.
Presa e Belletti durante una «giornata del riuso»
Presa e Belletti durante una «giornata del riuso» ()

BIELLA - Non esiste un'emergenza legata all'abbandono dei rifiuti. O almeno, non in città. Lo dice l'assessore all'ambiente e vice-sindaco Diego Presa, dopo diverse segnalazioni di cittadini cui anche il Diario di Biella ha dato voce.

Il punto
«I dati dicono, al contrario, che i biellesi sono virtuosi e che la raccolta differenziata puntuale è partita bene, forse addirittura molto bene - dice lo storico amministratore del centrosinistra biellese -. Ammetto di aver temuto anche io la deriva di abbandoni in aree pubbliche di sacchi dell'immondizia. Ma questo non è avvenuto, finora. Abbiamo registrato pochi casi e abbiamo effettuato una serie di contestazioni e di verbali. Di segnalazioni ne riceviamo a centinaia, nell'arco di un anno. Spesso però si tratta di 'errori'. Che vicino ad un cassonetto ci possano essere diversi sacchi della plastica, per esempio, nel giorno in cui in quel tratto di strada è previsto il ritiro, è normale. Non sarà uno spettacolo bellissimo, ma dura qualche ora. Ribadisco: credo si sia sviluppata una sorta di psicosi, alimentata soprattutto su Internet, di abbandoni sistematici e indiscriminati di rifiuti in giro per la città e le sue aree limitrofe. Il che non vuol dire che non ci siano dei maleducati. Qualcuno è stato anche beccato e sanzionato. Ma si tratta di episodi».

Il racconto
«Nel numero ci sono anche diversi casi molto curiosi - aggiunge Presa -. Ricordo di un divano pesantissimo abbandonato in regione Croce... Saranno stati almeno tre uomini a spostarlo, viste le dimensioni... Se avessero chiamato il personale della Seab, si sarebbero risparmiati tanta fatica. E poi comunque l'imposta sull'immondizia la si paga, credere che buttandola via non si paghi nulla è sbagliato. Molto meglio fare correttamente la differenziata. Il vero risparmio sta tutto nel rispetto delle regole. Qualcuno non lo capisce. Ma per fortuna si tratta di poche persone».

I numeri
«Quasi 90 tonnellate di rifiuti in meno portati in discarica rispetto a dicembre, quasi 170 rispetto al gennaio del 2015: il primo dato ufficiale del primo mese di raccolta puntuale è positivo. E fa pensare che i cittadini abbiano lavorato davvero bene» dice ancora Presa.

Il «caso Seab»... Arriva Marampon
Sulla vicenda giudiziaria legata alla «Seab», con il suo amministratore delegato Silvio Belletti chiamato a rispondere in Tribunale di accuse pesantissime per il suo operato in materia di assunzioni e per il comportamento tenuto con alcune dipendenti, dopo la sfiducia della giunta comunale di Marco Cavicchioli, si profila entro la fine del mese il cambio della guardia. Sarà quasi certamente Claudio Marampon, ex sindaco di Valle Mosso, storico amministratore del centrosinistra, a prendere la guida della società municipalizzata che si occupa dello smaltimento dei rifiuti.