15 dicembre 2018
Aggiornato 15:35

Ferguson eccezionale. Saunders sufficiente. E Svoboda, perché?

Le pagelle della vittoria dell'Angelico contro Rieti, al Forum, sul punteggio di 77 a 73, che avvicina la salvezza e fa sognare i play off.
Saunders a canestro (foto Ceretti)
Saunders a canestro (foto Ceretti) ()

BIELLA - Finale di partita emozionante, forse troppo. L'Angelico probabilmente avrebbe dovuto chiudere prima questa sfida con Rieti, vinta con pieno merito, che avvicina la salvezza e fa sognare i play off. Ma per gli oltre 3 mila tifosi del Forum, è stata festa. Ecco le nostre pagelle ai rossoblù.

FERGUSON (27 punti) VOTO 8,5 - Attaccante devastante. Ha dovuto sopperire all'assenza di Hall, caricandosi sulle spalle tutto il peso del leader. Spesso ha fatto bene, altre volte no. Sanguinosa la palla persa nel finale, quando ha pestato la riga laterale. Ma sono ragionamenti da grillo parlante. Che non sia un regista s'è capito dall'autunno scorso. Se la salvezza è vicina, il merito è soprattutto suo. Grazie.

BANTI (4 punti) VOTO 6 - Buona difesa, buone risposte in attacco. Presente contro il reparto lunghi avversario che sulla carta doveva fare la differenza. Ben fatto.

LA TORRE (5 punti) VOTO 7 - Avvio strepitoso, primo tempo positivo. Nella ripresa perde palla, sbaglia un tiro e qualcosa in attacco e il coach non lo rimette più in campo. I miglioramenti sono evidenti (uscito per una sostituzione tra gli applausi del Forum). Quando la partita è diventata una battaglia, però, è parso spaventarsi.

INFANTE (5 punti) VOTO 5 - Due falli con canestro da strapparsi i capelli e tante difficoltà in difesa. In compenso il rimbalzo difensivo che ha deciso il match l'hanno stretto le sue mani (da statistiche l'unico).

VENUTO (8 punti) VOTO 7 - Canestri, difesa e regia. Sempre presente. Sempre continuo. Una vera sicurezza. Ennesima prova di solidità.

POLLONE ne

DE VICO (5 punti) VOTO 5 - Non si è allenamento bene in settimana e probabilmente non era al meglio. Alcuni errori banali, però, poteva evitarli. Non è stata la sua partita.

SAUNDERS (7 punti) VOTO 6 - Il coach s'è dichiarato ampiamente soddisfatto. Se si consiedera che la squadra è lanciata e ha equilibri che funzionano bene ci si può anche accontentare delle sue statistiche (in ottica salvezza, ormai a due vittorie probabilmente dal traguardo). Ad averlo in rosa a settembre, però, come straniero, ci sarebbe da preoccuparsi. Sbaglia tiri facili da tre. In difesa, però, è presente. Tutto sommato utile alla causa.

RATTALINO ne

PIERICH (16 punti) VOTO 8,5 - Faccia tosta dall'inizio alla fine. Autore di "bombe" che hanno tagliato le gambe alle rimonte di Rieti. Encomiabile per determinazione e lettura del gioco. Un leone. Biella per vincere ha bisogno di Jazz e di almeno un italiano in doppia cifra. Questa sera è stato lui l'uomo in più.

SVOBODA ne. Neanche un minuto in campo. Resta da capire perché sia stato preso dalla società. L'ottimo e giovane Pollone non poteva meritare qualche minuto e un po' di fiducia (soprattutto in ottica futura)? I soldi per l'italo-argentino (pochi) non potevano essere usati per altro? Speriamo di essere smentiti dal campo.

CARREA VOTO 8 - La nave è quasi arrivata nel porto della salvezza e, con Hall, avrebbe tranquillamente potuto puntare ai play off promozione (da mina vagante per tutti). E' presto, ma la prima stagione da capo allenatore (in un'annata complicata) ne sta ufficializzando le qualità tecniche ed umane (importanti). Tra le scommesse vinte della Pallacanestro Biella di quest'anno c'è certamente quella dell'allenatore, del presente e del futuro.