Eventi & Cultura | Ragazzi intraprendenti

Mosso: gli studenti della seconda media vogliono comprare Budelli

L'isola dell'arcipelago della Maddalena deve essere salvata ed i ragazzi mossesi stanno organizzando una maxi colletta.

Gli studenti della scuola media di Mosso
Gli studenti della scuola media di Mosso ()

MOSSO – Sono decisi ed intraprendenti i ragazzi della seconda II B della scuola media di Mosso che hanno avuto un'idea geniale che è stata immediatamente supportata dal loro professore di scienze Giuseppe Paschetto: compreranno l'isola sarda di Budelli.

Il magnate rinunciatario
L'isola è oggetto di discussioni da molti mesi: Il magnate neozelandese Michael Harte, ha dovuto rinunciare all'acquisto dell'isola di Budelli aggiudicata all'asta nel 2013 per 3 milioni di euro. In una lettera al sindaco Luca Montella si legge il suo pensiero: «Purtroppo mister Harte ritiene che non vi siano le condizioni necessarie o sufficienti per realizzare il piano di conservazione e ricerca ambientale da lui auspicato, la cui utilità e pubblico interesse è stata riconosciuta anche dal Consiglio di Stato».

Al lavoro per realizzare un sogno
Ma gli studenti di Mosso non si sono lasciati intimidire dagli ostacoli burocratici. Per realizzare il loro sogno sono già al lavoro al grido di: «Non si sBudelli l’Italia». Per l’isola dell'arcipelago della Maddalena, celebre per la sua spiaggia rosa, hanno preparato una pagina Facebook che coinvolgerà tutti gli studenti italiani in una grande colletta. Dal canto loro, gli studenti mossessi hanno già versato 75 euro in un conto corrente con causale: «Contributo per l’acquisto dell’isola di Budelli». Intanto c'è chi si è attivato anche per preparare una campagna di crowdfunding per far sì che Budelli rimanga italiana e incontaminata, ed addirittura l'isola di tutti gli studenti d'Italia basterà attendere per scoprire quale piattafroma verrà utilizzata dai ragazzi. Il messaggio è forte è chiaro: se ognuno di noi donasse anche solamente 50 centesimi i tre milioni di euro per la vincita della prossima asta sarebbero assicurati.