9 dicembre 2019
Aggiornato 11:00
Annunciata un'ordinanza antibivacco

Sicurezza: niente più bivacchi agli Zumaglini

Diverse operazioni della Questura sul territorio, mentre il sindaco di Biella, Marco Cavicchioli, annuncia un ordinanza per ripristinare il decoro nel parco cittadino. L'Assessore La Malfa: «Segnale forte». Delmastro: «E' una nostra vittoria».

BIELLA – Sicurezza: diverse operazioni della Questura sul territorio e il sindaco di Biella annuncia un'ordinanza antibivacco ai giardini Zumaglini. Marco Cavicchioli, ha deciso di intervenire contro il degrado nell'area verde, spesso al centro di spiacevoli fatti di cronaca. Cavicchioli ha annunciato durante l'ultimo consiglio comunale che saranno interdetti gli assembramenti di persone, il consumo di alcolici in vetro, l'abbandono di immondizia e gli schiamazzi. 

LA MALFA, UN SEGNALE FORTE - «Volevamo dare un segnale e uno strumento in più alle forze dell'ordine per la gestione di una situazione spesso complessa, per la tipologia di persone in questione - ha detto l'assessore comunale alla polizia municipale, Stefano La Malfa -. Spesso per evitare degrado e problemi sarebbero più utili operatori sociali che uomini in divisa, ma è giusto che nessuno si senta autorizzato a fare dei aree pubbliche spazi dove si possa bivaccare o sporcare a proprio piacimento. Forse non risolveremo il problema, ma certamente daremo continuità a un'attenzione che abbiamo sempre avuto. I controlli infatti non sono mai mancati».

FDI, NOSTRA VITTORIA - Esultanza dai banchi dell'opposizione, con Fratelli d'Italia che ha rivendicato di aver richiesto al sindaco di intervenire con apposite ordinanze per porre fine a risse e degrado agli Zumaglini. In un comunicato il capogruppo, Andrea Delmastro ha scritto: «Fratelli di Italia, dopo aver vanamente segnalato il problema per mesi, ha, onestamente, dichiarato la propria soddisfazione per la 'conversione sulla Via di Damasco' del Sindaco, ricordando che i Giardini Zumaglini sono patrimonio della Città, dei biellesi e segnatamente della famiglie con bambini».

CINOFILA ALL'ALBERGHIERO - Giovedì scorso gli agenti dell'ufficio Volanti si sono presentati alle porte dell'istituto Alberghiero Vaglio Rubens a Biella accompagnati da un un'unita cinofila. Il controllo, mirato a combattere l'uso e lo spaccio di sostanza stupefacenti all'interno delle scuole, ha dato esito negativo.

CON LA DROGA AGLI ZUMAGLINI - Sabato invece gli uomini dell'Anticrimine di Torino hanno fermato 70 persone e 20 veicoli tra i comuni di Biella, Gaglianico, Cerrione e Sandigliano. Durante i controlli è stato denunciato un 50enne, C.M. Residente in provincia, per aver violato la sorveglianza speciale. Lo stesso giorno i colleghi di Biella hanno sorpreso 5 giovanissimi con del «fumo» ai giardini Zumaglini. Uno dei ragazzi all'arrivo degli agenti ha gettato un pacchetto di sigarette contenente un modico quantitativo di hashish, ma è stato notato. Dopo aver tentato inutilmente di negare ogni addebito il giovane è stato portato in Questura per essere identificato e segnalato come assuntore di droga.