25 settembre 2018
Aggiornato 15:00

Bioglio: è tornata l'acqua ma resta l'allerta

Situazione per ora da tenere sotto osservazione quella delle riserve idriche del paese che non è l'unico ad avere problemi
Bioglio
Bioglio ()

BIOGLIO – La siccità si fa sentire in modo evidente a Bioglio dove i mille abitanti del paese, da due giorni non hanno i rubinetti a secco solo grazie all’arrivo delle autobotti. Le fonti che alimentano l'acquedotto, non riescono più a soddisfare il fabbisogno della popolazione.

L'emergenza e gli appelli
Il sindaco Stefano Ceffa ha chiesto aiuto al gestore comuni riuniti e alla protezione civile per far arrivare carichi speciali di acqua potabile: sono stati fatti rifornimenti per 60 mila litri nelle condutture. Tanti sono stati gli appelli per il risparmio dell’acqua che hanno fatto arrivare la domanda a 100 litri di consumo ogni 70 secondi. Per ora l'emergenza sembra essere rientrata ma se non pioverà, dovranno tornare le autobotti. Non sono mancati i disagi: per via della chiusura e riapertura continua delle tubazioni, sabato notte in via Distaccamento Freccia c’è stata una rottura alla rete che ha rischiato di mandare all'aria il lavoro effettuato lungo tutto l’arco della giornata dai tecnici.

Situazioni critiche anche in altri comuni
Già durante le scorse settimane altri paesi del territorio hanno dovuto affrontare situazioni al limite e anche le fonti di Graglia, dove c’è lo stabilimento della Lauretana, erano finite in sofferenza.