Cronaca | Giustizia

Promotrice finanziaria patteggia un anno e sei mesi

Si intascò mezzo milione di euro truffando una conoscente. La donna, Emily Battistello, 58 anni di Vigliano Biellese all'epoca dei fatti era impiegata della Banca Sella e convinse un'amica ad affidarle più di 2 milioni di euro, promettendole di investirli con profitto

Tribunale
Tribunale ()

BIELLA – Si intascò mezzo milione di euro truffando una conoscente: condannata a un anno e sei mesi. La donna, Emily Battistello, 58 anni, promotrice finanziaria di Vigliano Biellese ha patteggiato la pena.

I FATTI - L'ex impiegata della Banca Sella convinse un'amica ad affidarle più di 2 milioni di euro, promettendole di investirli con profitto. A quanto è emerso però Battistello falsificò la rendicontazione fornita alla conoscente e dirottò circa 500mila euro (497mila 200) su un altro conto di una persona sconosciuta all'investitrice. In pratica la promotrice indusse la cliente a trasferire quote di fondi comuni di investimento dal suo deposito-titoli ad altri depositi titoli e convinse la signora a sottoscrivere alcune disposizioni di vendita di titoli presenti nel suo portafoglio personale facendone accreditare il relativo importo sul conto cointestato con la madre di lei. In proposito, Battistello mentì alla cliente dicendo che gli importi sarebbero stati destinati ad altri investimenti e alla madre che queste somme rappresentavano i profitti derivanti da precedenti investimenti. Per queste ragioni Battistello venne prima sospesa per 60 giorni e poi radiata dall'albo unico dei Promotori finanziari.