24 settembre 2018
Aggiornato 10:00

Il massacro del barbone. Quattordici anni dalla notte della vergogna

Augusto Festa Bianchet morì in ospedale alcune settimane dopo. La giustizia non ha mai fatto vera luce sui responsabili
Augusto Festa Bianchet
Augusto Festa Bianchet ()

BIELLA - Oggi è l'anniversario del pestaggio di Augusto Festa Bianchet, la cui notizia colpì l'intera comunità biellese. Sono passati 14 anni dall'uccisione del barbone più famoso della città, spesso eccentrico, molte volte sopra le righe, certamente anche ben voluto e a modo suo simpatico. Bianchet fu massacrato a calci e pugni da un gruppo di persone, nella notte del 24 febbraio 2002. Morì poi in ospedale, dopo essere stato in coma, il 18 marzo. Sui responsabili la giustizia, anche per via di indagini non svolte nel migliore dei modi, non è mai arrivata ad una piena verità. La morte di Augusto Festa Bianchet resta una delle pagine più terribili e assurde della cronaca della nostra città.