22 settembre 2020
Aggiornato 12:00
Funerali al cimitero di Lambrate

Oggi l'addio all'architetto che sognò la nuova Biella

E' morto Gaetano Lisciandra (69 anni). Fu collaboratore di Gae Aulenti. Lavorò e pensò diversi progetti legati allo sviluppo urbano della città.

BIELLA - Saranno celebrati oggi, alle 15 al cimitero di Lambrate a Milano i funerali di Gaetano Lisciandra, 69 anni, uno degli architetti più innovativi e influenti del panorama italiano contemporaneo. Il suo nome è legato a Biella dalla firma, accanto a quella di Gae Aulenti, in calce al piano direttore che, a metà degli anni '90, diventò il documento-guida per lo sviluppo urbanistico della città. In quei disegni e in quei rilievi erano contenute idee che poi sono diventate realtà: dalla «tangenziale del Cervo», che oggi collega via Carso e ponte di Chiavazza, al parco fluviale, fino al recupero degli antichi edifici industriali dismessi lungo il torrente Cervo per fini culturali e ricreativi. Un'idea che oggi iniziative come Cittadellarte o SellaLab hanno reso realtà.