9 agosto 2020
Aggiornato 22:00
Cronaca

Sagliano: Don Renato torna a casa ed inizia la ricostruzione

Sarà lungo il ritorno alla normalità. Nel frattempo si attende il decorso della burocrazia per partire con la sistemazione di tutta la zona interessata dall'esplosione

SAGLIANO MICCA – Lentamente si torna alla normalità a Sagliano dopo l'esplosione che due settimane ha ridotto in macerie un’abitazione e ne ha danneggiate altre, causando una ventina di sfollati. Tra di loro anche don Renato Bertolla che da ieri, giovedì 3 marzo, è riuscito finalmente rientrare in parrocchia. Il sacerdote occuperà una zona sicura della casa parrocchiale. Il costo dei lavori, a cui sarà dato il via la prossima settimana saranno a carico della curia. Da ieri l'immobile è puntellato ed attende il restauro.

Gli oneri della ricostruzione
La burocrazia dovrà fare il suo lungo corso per tutta l'area a cominciare dalle valutazioni per l’agibilità di via Roma. Il comune dovrà quasi certamente sostenere i costi di messa a punto della strada e delle case danneggiate. Un onere che potrà costare alle casse di Sagliano Micca tra i 40 e i 50 mila euro. Nel frattempo l’amministrazione ha attivato l’assicurazione di Retigas che viene pagata direttamente in bolletta.