29 settembre 2020
Aggiornato 22:30
Pallacanestro Biella

L'esternazioni di Montoro scuotono ancora il club: «Me ne vado»

Il vice-presidente, alla vigilia di una delicatissima gara, torna a minacciare di andarsene dalla Pallacanestro Biella a fine stagione: «Esco dalla società a testa alta, perché ho dato tutto ciò che potevo dare».

BIELLA«Due anni fa, Eurotrend Pallacanestro Biella portava a casa il primo trofeo della sua storia: la Coppa Italia. Il mio entusiasmo e la mia voglia di vincere ha fatto sì che arrivassimo primi. Emozione personale indimenticabile, anche perché vivevo un momento della mia vita particolare. A fine campionato 2016 concluderò la mia bellissima storia. Navigherò in altri mari in cerca di nuove emozioni. Esco dalla società a testa alta, perché ho dato tutto ciò che potevo dare, con la speranza di lasciare un ricordo positivo». Questo l'incredibile messaggio pubblicato ieri dal vice-presidente della società rossoblù, Francesco Montoro, sul suo profilo Facebook.

Il punto
Montoro non è nuovo ad uscite di questo tipo. Quando la squadra ad inizio campionato inanellava sconfitte e brutte figure, disse cose analoghe che portarono a polemiche e prese di posizioni. Ora però la squadra sta viaggiando con il vento in poppa, grazie a sforzi enormi che hanno riconciliato  i tifosi alla squadra. Si è passati dall'incubo retrocessione al sogno play off, con una sfida decisiva domenica contro Trapani che certo non avrebbe bisogno di queste polemiche. Allora perché queste parole, che gettano nuovamente ansie e preoccupazione nel club e quindi nei ragazzi che stanno facendo sforzi giganteschi? Montoro è vice-presidente, cosa vuole che la società non gli dà e lo portano a queste parole? Al palazzetto va e segue l'Angelico, non altrettanto pare nei consigli d'amministrazione, dove potrebbe far valere sue eventuali ragioni.

La società
«Non mi pare la prima volta che dica o scrive queste cose. Spero cambi idea e che continui a far parte della famiglia di Pallacanestro Biella» e l'unico commento alla vicenda dell'amministratore delegato Gianni D'Adamo.