21 settembre 2020
Aggiornato 16:30
Basket A2

L'Angelico vince ma non è ancora salva. Play off sempre più vicini (e meritati)

Settimo successo consecutivo in casa (88 a 83) grazie all'eroica prestazione di Venuto e di Ferguson. Coach Carrea: «Ma non sono un obiettivo, sono un sogno».

BIELLA - Manca solo la matematica alla salvezza dell'Angelico, che ha battuto la corazzata Trapani e siglato il momento forse più alto della stagione. I trapanesi infatti sono una corazzata che, seppur in una stagione complicata per infortuni e problemi, al Forum ha mostrato qualità tecniche e fisiche importanti. L'88 a 83 premia l'eroica prestazione di Venuto e di Ferguson, autori rispettivamente di 20 e 29 punti che hanno tagliato le gambe ai siciliani, ma tutti hanno dato qualcosa di importante alla causa. Ora i play off non sono solo un sogno mesi fa impossibile, ma un probabile incubo per tutte le avversarie che dovranno presentarsi al Forum (anche questa sera fossa dei leoni, con 3.343 spettatori).

Lo staff rossoblù
«Contro il miglior attacco del campionato si pensava di dover limitare la loro forza offensiva - dice l'assistente Francesco Viola -. Poi è andata diversamente, con diverse sorprese... E penso all'ottima prova di Viglianisi. Comunque la prestazione difensiva è stata importante. Siamo riusciti a limitare Renzi». Coach Michele Carrera ha elogiato la prova di Svoboda, invitando tutti ad apprezzare il suo contributo. Poi ha aggiunto: «Play off? Non sono un obiettivo, ma un sogno».

L'eroe della serata
«Ho preso subito fiducia e questo mi ha dato la carica - ha detto Marco Venuto -. In questa squadra ci sono sempre protagonisti diversi, a parte Jazz che è davvero fortissimo. Non posso che essere contento. Play off? Un sogno... Ma ce la possiamo fare».

Parla il coach dei trapanesi
Vincenzo Ducarello: «Complimenti a Biella, che ha fatto una gara di grande energia. Noi bene, infatti siamo stati a tratti avanti nel punteggio. Poi ci siamo innervositi. Troppe palle perse. Abbiamo fatto bene all'inizio a limitare Ferguson. Complimenti a Venuto. Ci sono state diverse cose positive, per noi (rimbalzi). Veniamo da molte problematiche. Dovevamo vincere, peccato. Clima da play off. Complimenti ai biellesi».

Angelico Biella: Ferguson 29, Banti 2, La Torre 6, Infante 9, Venuto 20, Pollone n.e., De Vico 12, Saunders 0,  Rattalino n.e., Pierich 9, Svoboda 1. Allenatore Carrea.

Lighthouse Conad Trapani: Mays 11, Renzi 14, Gloria 0, Okoye 6, Chessa 18, Molteni n.e., Ganeto 9, Costadura n.e., Viglianisi 20, Filloy 5. Allenatore Ducarello.