21 settembre 2020
Aggiornato 16:30
Cultura

A Palazzo La Marmora nuovi eventi con FestivaLungo

Il restauro della facciata del palazzo dà nuovo input alle manifestazioni che verranno organizzate all'interno della dimora storica. Si comincia il 24 marzo con ToBe Continued

BIELLA – Un ricco programma di eventi darà l’avvio ad una nuova fase delle attività culturali in coincidenza con la conclusione del restauro della facciata di Palazzo La Marmora si tratta di FestivaLungo evento che spazierà dalla musica alla letteratura, dalla psicologia alla medicina, senza trascurare gli ambiti per i quali Palazzo La Marmora rappresenta un centro riconosciuto non solo in Italia: i Beni culturali e il Paesaggio. Un intreccio di numerose sensibilità che ha lo scopo di restituire un luogo di cultura aperto e ospitale alla comunità biellese e non solo.

Eventi speciali dopo il rinnovo della facciata
«Da 30 anni Palazzo La Marmora ospita attività di vario tipo – spiega Francesco Alberti La Marmora - quest’anno a sottolineare il forte significato di restituzione alla collettività che assume il restauro della facciata Settecentesca, ho deciso di promuovere la realizzazione di un calendario di iniziative con una formula innovativa ma al contempo capace di proseguire nel ruolo che questo luogo ha assunto nel corso degli anni nella comunità. Al rinnovo della facciata è stato naturale accompagnare l’avvio di un rinnovato modello di proposte culturali quale è FestivaLungo». La scelta del nome fa riferimento a una differente concezione di Festival, evento capace di contenere e connettere numerosi percorsi al suo interno ma, solitamente, concentrato in pochi giorni: a Palazzo La Marmora nel 2016 muterà la durata dei normali Festival, in questo caso capace di abbracciare un’intero anno. Non muta, tuttavia, la volontà di ospitare differenti argomenti e offrire così altrettanti punti di vista e spunti di confronto.

Un'iniziativa di portata internazionale
Il programma di FestivaLungo è ricchissimo e tutti gli appuntamenti saranno ad offerta libera: giovedì 24 marzo in occasione del World TB Day, giornata mondiale della lotta alla tubercolosi comincerà la settima edizione di ToBe Continued…48 concerti in 24 ore. Un evento internazionale di grande rilievo: sarà infatti Palazzo La Marmora il primo dei due luoghi in Italia ad ospitare un appuntamento della 24 ore di musica non stop realizzata per sensibilizzare a livello globale la popolazione sulla lotta alla TBC. Ad esibirsi i Quinta Rua, gruppo musicale folk biellese che propone musica tradizionale piemontese e francese, con un concerto appositamente preparato per To Be Continued e FestivaLungo. Durante la serata, FestivaLungo ospiterò il Dr. Mario Raviglione (dal 2003 Direttore del Programma Globale sulla Tubercolosi presso l’Organizzazione Mondiale della Sanità - OMS) per un intervento sui risultati della lotta alla Tubercolosi e gli sviluppi del Programma OMS 2016 «Unite to end TBC».

La tubercolosi nel mondo
ToBe Continued, evidente l'acronimo TBC, sarà ascoltabile in ogni parte del mondo, naturalmente ove ci sia internet, semplicemente collegandosi al sito www.stazioneditopolo.it. La tubercolosi, grazie al programma di controllo messo a punto dall'Organizzazione Mondiale della Sanità nel 1991, ha ridotto la sua mortalità del 40% ma è ancora una delle maggiori cause di decessi al mondo per malattia infettiva (circa 4.000 persone ogni giorno), un problema che interessa anche i paesi cosiddetti sviluppati.