28 settembre 2020
Aggiornato 00:30
Cronaca di Biella

Guardia di Finanza, denunciati 25 evasori totali in un anno

Attività svolta dai militari nel corso del 2015. Tante le operazioni: 20 lavoratori in nero e sequestrati 13 mila articoli di merce contraffatta

BIELLA - Il Comando provinciale della Guardia di Finanza, nei giorni scorsi, ha diffuso i dati relativi all'attività svolta nel corso del 2015. Diversi i fronti nei quali i militari si sono concentrati, con relativi risultati. Sono stati scoperti, ad esempio, nove soggetti che hanno beneficiato illegalmente degli assegni sociali a favore di chi, avendo compiuto 65 anni, si ricongiunga con i famigliari stranieri in Italia pur non avendo versato contributi. Sono stati inoltre eseguiti 34 interventi in materia di prestazioni sociali agevolate per aiuti economici e servizi sociali di assistenza. In tredici avevano dichiarato lo status di disoccupato. In 14 hanno invece usufruito irregolarmente di esenzioni dal ticket.
Nella pubblica amministrazione riscontrate undici violazioni con 14 soggetti denunciati (uno per peculato, uno per concussione, due per abuso d’ufficio, due per esercizio abusivo di professione, tre per oltraggio/resistenza a pubblico ufficiale e cinque per altri reati).

Fronte dell'evasione
Nel corso dell'anno appena trascorso, i finanziari hanno scoperto 25 evasori totali e sequestrate disponibilità patrimoniali per il recupero delle imposte evase per un valore complessivo di 650 mila euro. Altri 39 persone sono state denunciate per dichiarazione fraudolenta, emissione o utilizzo di fatture per operazioni inesistenti, occultamento o distruzione di documenti contabili. I casi di scontrini e ricevute irregolari sono stati 207.

Lavoro e lotta alla contraffazione
I "baschi gialli" hanno rilevato 20 lavoratori risultati essere "in nero", con responsabilità per 11 datori di lavoro. Infine, tra le tante attività svolte, sono stati sequestrati 13.239 pezzi di merce contraffatta, con la denuncia di nove responsabili.