23 ottobre 2018
Aggiornato 10:00

«Dopo le bombe e i morti, clima surreale. Siamo tutti chiusi in casa»

Parla la biellese Sara Molon presente in Belgio, che ha seguito e assistito al drammatico attentato terroristico: «C'è polizia e soldati dappertutto».

BIELLA - «Sto bene. Anche se sono senza parole per quanto successo: i morti, i feriti...». A parlare è Sara Molon, biellese, da qualche tempo a Bruxelles. «Sono passata dalla stazione colpita dagli attentatori proprio ieri sera. La situazione qui è surreale. Tutti siamo rinchiusi in casa. C'è polizia e soldati dappertutto. Ho avvisato subito i miei familiari, con Internet, che stavo bene. E ho ricevuto tante richieste e messaggi da amici biellesi, preoccupati per me». Sara Molon si trova in Belgio per motivi di lavoro e di studio. E' una dei tanti biellesi presenti nel Paese, per varie ragioni.